Alfa Romeo, parla Vasseur: “Nell’ultimo anno abbiamo fatto molti progressi”

Alfa Romeo, parla Vasseur: “Nell’ultimo anno abbiamo fatto molti progressi”

15 Aprile 2021 0 Di Ivan Mancini

Il Team Principal della scuderia elvetica è convinto che il suo team abbia fatto un enorme passo in avanti rispetto la scorsa stagione
 

Clima di grande fiducia in casa Alfa Romeo. Frederic Vasseur, dopo aver osservato le prestazioni della C41 in Bahrain, è convinto che Alfa Romeo sia una delle squadre ad aver fatto più progressi rispetto la scorsa stagione. Se infatti durante le qualifiche dello scorso anno le due elvetiche avevano ottenuto un distacco di oltre 2 secondi rispetto a Lewis Hamilton – concludendo poi la gara in 15° e 16° posizione – quest’anno la scuderia elvetica sembra essere migliorata notevolmente, e il merito non è solo del motore Ferrari. Grazie ai miglioramenti della C41 (radicalmente diversa dalla C39), Giovinazzi e Raikkonen sono riusciti a portare agevolmente la vettura in Q2 e domenica hanno dimostrato di poter lottare con gli altri team di media classifica, terminando la gara a ridosso della zona punti.

Alfa Romeo C41 (2021)

 

Le dichiarazioni di Vasseur

Frederic Vasseur si è espresso a riguardo in un’intervista riportata da RaceFans.net. “Abbiamo avuto un buon inizio di stagione e questa è una buona base su cui costruire, a partire già da questo fine settimana” ha dichiarato il francese. “Abbiamo fatto un notevole passo avanti nelle prestazioni, forse uno dei più grandi tra i vari team in griglia. Ora siamo nel midfield, ma il nostro obiettivo è finire tra i primi 10 per portare a casa i punti” ha proseguito, delinenando gli obiettivi dell’Alfa Romeo per la stagione.

Frederic Vasseur, Team Principal Alfa Romeo

Il Team Principal dell’Alfa Romeo è stato chiaro e intende alzare l’asticella in vista dell’appuntamento ad Imola. Circuito che, analizzando la scorsa stagione, sorride al team svizzero. “L’anno scorso abbiamo ottenuto il nostro miglior risultato della stagione qui ad Imola. Possiamo prenderlo come un incoraggiamento, anche se quanto visto nel 2020 è molto diverso da ciò che potremmo ottenere questa volta” ha aggiunto Vasseur. “Lo scorso anno abbiamo visto quanto sia difficile sorpassare su questo circuito. È chiaro quindi che i risultati di sabato saranno fondamentali per assicurarci la possibilità di lottare per i punti” ha infine concluso.

 

Parola ai piloti Alfa Romeo

Anche i piloti lasciano trasparire un cauto ottimismo, pur rimanendo con i piedi ben saldi per terra. È fiducioso Kimi Raikkonen: “Crediamo di poter essere in lotta per i punti anche a Imola, ma non ci illudiamo che sia facile. Abbiamo visto in Bahrain che anche un buon fine settimana non significa necessariamente un piazzamento nella top ten. Dobbiamo continuare a migliorarci per tutto il weekend, dal giovedì alla domenica: la differenza tra finire a punti o meno sarà molto piccola“.

Raikkonen a bordo della Alfa Romeo C41

Anche Antonio Giovinazzi, al terzo anno alla guida della Alfa Romeo, è dello stesso parere. L’italiano crede che quanto visto in Bahrain sia una “grande iniezione di fiducia” e vuole subito verificare quanto la vettura possa essere competitiva ad Imola. “Sappiamo che possiamo essere in lotta per i punti, ma sappiamo anche di aver bisogno di conseguire un weekend impeccabile per massimizzare il potenziale. I margini sono molto risicati nel pacchetto di mischia, soprattutto in qualifica, e ogni piccolo dettaglio fa la differenza. Mi piacerebbe registrare il mio primo punto stagionale a Imola: è sempre una sensazione speciale correre in casa”.

Giovinazzi a bordo della Alfa Romeo C41
+ posts