Schumacher: “Mi aspettavo delle conseguenze per il comportamento di Mazepin”

Schumacher: “Mi aspettavo delle conseguenze per il comportamento di Mazepin”

17 Giugno 2021 0 Di Riccardo Frattarelli

Schumacher: “Spero che la direzione gara agisca se dovesse verificarsi nuovamente un avvenimento simile in futuro. Per fortuna Nikita ha chiesto scusa, cercherò di ritrovare fiducia in lui.”

Queste le parole di Mick Schumacher dopo l’incidente risalente al GP di Baku tra i due piloti della Haas nel corso della breve ripartenza di due giri dopo la Safety Car causata da Max Verstappen (recap della gara sul nostro sito!).

Cercando di riepilogare gli eventi, Schumacher ha superato il compagno di squadra per il 13° posto mentre la coppia si avvicinava al traguardo, nonostante Mazepin sterzasse verso di lui per impedirglielo.

A seguito del Gran Premio, Mazepin, il team principal Guenther Steiner, l’ingegnere capo Ayao Komatsu e lo stesso Mick Schumacher hanno avuto un confronto per fare chiarezza sul comportamento in pista del pilota russo: “Lo ha fatto, dopo aver visto il video, si è scusato per questo. Quindi ovviamente in quel senso stiamo tutti bene e dopo non ci ho più pensato”.

Nikita e Mick

Schumacher ha detto che dovrà ristabilire la fiducia nel suo compagno di squadra dopo l’incidente: “Sono sicuro che dopo i colloqui che abbiamo avuto con la squadra, cercheremo di ricostruire di nuovo quella fiducia. Siamo piloti da corsa quindi sono sicuro che ce la faremo”.

Mazepin, dal canto suo, ha risposto: “Abbiamo avuto un piccolo malinteso tra di noi, ovviamente entrando nel tuo ultimo giro in una gara piuttosto frenetica ho pensato che avrebbe scelto la linea interna ma poi ha scelto la linea esterna.”

Nikita ha anche sottolineato che i rapporti tra lui e Mick dovrebbero rimanere all’interno della scuderia, per non intaccare l’ambiente esterno: “Le nostre discussioni dovrebbero rimanere all’interno della squadra. Tuttavia, se è già stato fatto uscire, dirò solo che mi sono scusato con lui dato che si è arrabbiato.”

Come riportato da Micheal Masi, direttore gara, la FIA non ha indagato e investigato sull’incidente. Schumacher invece si aspetta che gli steward agiranno in caso di eventi simili futuri.

+ posts