Vasseur: “30 milioni dagli sponsor di Zhou? C*****e”

Vasseur: “30 milioni dagli sponsor di Zhou? C*****e”

20 Settembre 2021 0 Di Alessio Donzelli

Frederic Vasseur ha smentito le voci che parlano di 30 milioni provenienti dagli sponsor del cinese per il suo approdo in F1 con l’Alfa Romeo. Per il francese la cosa che conta di più è la prestazione del team, ma ci sono molti aspetti da considerare.

La telenovela del secondo sedile dell’Alfa Romeo continua. Negli ultimi tempi si è diffusa un’indiscrezione che parla di 30 milioni che gli sponsor di Guanyu Zhou potrebbero pagare alla scuderia ex Sauber. Questa ipotesi metterebbe ancora più a rischio il futuro dell’unico italiano in grigia, Giovinazzi. Le voci, però, non sono state confermate dal Team Principal della squadra in questione.

“Questi numeri sono pura speculazione e c*****e” ha sostenuto senza troppi giri di parole Vasseur, durante un’intervista a gpfans.com. Frederic ha poi spiegato i motivi per cui i giovani talenti di F2 sono più che un’opzione: “Mi sono stati chiesti alcuni nomi e sono ragazzi al top in F2. Piastri sta andando benissimo, Zhou era l’altro, è stato in testa al campionato, e dobbiamo considerare la F2. Se date un’occhiata alle ultime stagioni, tutti i giovani provenienti dalla F2 hanno fatto un ottimo lavoro. Per me significa che è un’opzione, ma non è l’unica”.

Secondo molti il destino di Antonio Giovinazzi è lontano dalla Formula 1. Il Team Principal dell’Alfa, però, non ha definitivamente escluso il pugliese dalla scelta per il 2022. Secondo Vasseur, il continuo rimandare la decisione può giocare a favore di Antonio. “Abbiamo Antonio al momento. Conosce perfettamente la squadra e sta andando bene. Ha fatto delle qualifiche impressionanti a Zandvoort e a Monza” ha contuinuato “Personalmente, penso che stia migliorando. Questo significa che per lui è un bene se mi prendo un po’ di tempo prima di decidere”.

Gli aspetti da considerare

Il francese non ha negato il fatto che, se le prestazioni sono la cosa più importante, il budget non va comunque trascurato. “Per me la cosa più importante è la prestazione del team, sono focalizzato su questo” ha detto Vasseur “Sicuramente, ad un certo punto è necessario considerare il budget, è così per ogni squadra e sono tutte c*****e per chiunque sulla griglia dica che non prenderà in considerazione questo aspetto o la nazionalità o qualche altro aspetto”. “Ma alla fine l’obiettivo finale è la prestazione. Quindi siamo focalizzati su diversi aspetti ha ribadito in conclusione.

+ posts