Perché Peter “Bono” Bonnington ha esultato con un uovo in mano?

Perché Peter “Bono” Bonnington ha esultato con un uovo in mano?

18 Novembre 2021 0 Di Nicola Cobucci

La Mercedes si avvicina a questo weekend di gare in Qatar con il vento a favore. Al Gran Premio di San Paolo di una settimana fa, la squadra iridata è tornata a vincere con Lewis Hamilton, nonostante l’handicap di una squalifica dalle qualifiche e una penalità in griglia.

Lewis Hamilton è stato in grado di prevalere nella gara contro Max Verstappen e guadagnare punti importanti. Valtteri Bottas ha completato il podio in terza posizione. La Mercedes ha celebrato il successo della squadra con la foto di squadra nella corsia dei box – e una trovata speciale.

Perché l’ingegnere di corsa di Hamilton, Peter Bonnington, ha esultato con un uovo in mano? Mike Elliott, Chief Technology Officer, spiega come è nato: “Apparentemente, ‘Cool Runnings’ è il film preferito di Lewis, e questo è un cenno ad esso.”

“Nel caso in cui non abbiate visto il film, parla di una squadra di bob giamaicana che gareggia contro squadre affermate che lo fanno da anni”, dice, delineando la trama.

Perché l'ingegnere di corsa di Hamilton, Peter Bonnington, ha esultato con un uovo in mano? Mike Elliott, Chief Technology Officer, spiega come è nato: "Apparentemente, 'Cool Runnings' è il film preferito di Lewis, e questo è un cenno ad esso.”

“Nel film si vede il top team svizzero e il team giamaicano si accorge di loro, guarda come lavorano e decide che la cosa giusta da fare è copiarli perché pensano che li renderà più veloci.”

Ma mentre il film va avanti, si rendono conto che non funziona, che devono tornare alle proprie radici, alla propria cultura e fare le cose a modo loro. E nel film c’è un personaggio chiamato Sanka che ha un uovo. Quando il bob ha un incidente alla fine del film e tutti sono sdraiati sul pavimento per il dolore, l’unica cosa di cui si preoccupano è l’uovo. “È un film che mi piace, un film sulla cultura e sui valori, e penso che sia davvero importante”, afferma Elliott.

“In un certo senso, riflette alcune delle cose che abbiamo visto durante il fine settimana (in Brasile). Mostra quanto siano forti i nostri valori, quanto sia forte la nostra coesione e, soprattutto, come Lewis si sia avvicinato a questo fine settimana”, ha concluso il direttore tecnico Mercedes.

Lo stesso Hamilton ha sottolineato che “un atteggiamento mentale positivo” è stata la chiave del successo.

+ posts