Problemi al carburante dietro il 12° posto di Ricciardo.

Problemi al carburante dietro il 12° posto di Ricciardo.

23 Novembre 2021 0 Di Nicola Cobucci

Daniel Ricciardo afferma di aver perso due secondi al giro nella prima metà del Gran Premio del Qatar di Formula 1 a causa di un errore di sistema che lo ha avvertito di risparmiare carburante fin dall’inizio.

Daniel Ricciardo ha affrontato un weekend difficile in Qatar. Dopo una brutta qualifica che l’ha visto chiudere il sabato al quattordicesimo posto, ogni possibilità di recupero è stata compromessa dal suo team. L’australiano – nella prima parte di gara – ha affrontato dei problemi con il carburante.

“Dopo la partenza abbiamo iniziato a risparmiare carburante” ha detto Ricciardo. “E ho iniziato a fare quello che pensavo fosse già molto, ma non era abbastanza. Così Tom [Stallard, ingegnere di pista] ha detto: ‘Devi fare di più, devi fare di più. Non è abbastanza e bla, bla, bla.’”

“Ad un certo punto ho iniziato a pensare che a volte stavamo perdendo probabilmente due secondi al giro risparmiando carburante. E con questo, i freni si raffreddano, le gomme si raffreddano e perdi anche aderenza, quindi è solo una specie di spirale discendente. Stavamo risparmiando carburante per, direi, una buona metà della gara e questo ci ha portato molto, molto lontano.”

Daniel Ricciardo afferma di aver perso due secondi al giro nella prima metà del Gran Premio del Qatar di Formula 1 a causa di un errore di sistema che lo ha avvertito di risparmiare carburante fin dall'inizio.

“Poi non so cosa sia successo con il sistema, o hanno ottenuto un’altra lettura, ma poi Tom ha detto: ‘Va bene, basta, spingi’.

“E ho detto: ‘Ma aspetta, nessun risparmio di carburante?’ Lui fa: ‘No, basta spingere!’ Quindi ero tipo: ‘Sono così confuso…’

“È chiaramente un errore di sistema ed è un peccato perché quando ho potuto spingere, ho sentito il tempo di avere un buon passo.”

Ricciardo ha chiuso il Gran Premio in dodicesima posizione, doppiato come il suo compagno di squadra. L’australiano sembrava aver ritrovato il giusto ritmo nelle ultime uscite, ma in Qatar ha fatto un passo indietro. La speranza – per lui e per la McLaren –  è che questo sia stato solo un passo falso.

+ posts