Verstappen, la gioia del campione: “A volte i miracoli accadono”

Verstappen, la gioia del campione: “A volte i miracoli accadono”

13 Dicembre 2021 0 Di Alessio Donzelli

Max Verstappen è il campione del mondo 2021 di Formula 1. L’olandese ha espresso tutta la sua gioia appena dopo la gara di Abu Dhabi.

La stagione 2021 di Formula 1 ci ha regalato tantissime emozioni, con una battaglia incredibile tra Verstappen ed Hamilton. Alla fine, ad Abu Dhabi, l’ha spuntata Max. L’olandese è partito male, nonostante la gomma soft ed è stato superato da Lewis. Verstappen ha poi provato ad attaccare Hamilton, ma quest’ultimo è finito largo e, tagliando, è rimasto davanti. Gli steward hanno deciso di non investigare l’episodio. Dopo il primo pit-stop e una difesa eroica di Perez, Max si è avvicinato al rivale, ma non abbastanza per superarlo.

La Red Bull ha poi tentato un azzardo: nel corso di una Virtual Safety Car causata da Giovinazzi, Verstappen si è fermato ai box ed ha montato un nuovo set di hard. Mentre Max cercava, senza più molte possibilità, di recuperare terreno, è uscita la Safety Car, a causa di un incidente di Latifi. Max si è fermato montando gomme soft. Dopo decisioni molto discusse da parte della Direzione Gara, la corsa è ripartita per l’ultimo giro. Verstappen ha superato Hamilton in Curva 5, prendendosi la leadership e vincendo il mondiale.

Max ha disputato una grandissima stagione, mostrando tutto il suo talento, ed ha meritato il titolo come lo avrebbe meritato Hamilton. Verstappen ha ottenuto ben 10 vittorie in questa stagione e all’età di 24 anni ha ottenuto la consacrazione. Dopo la gara la Mercedes ha presentato 2 proteste, entrambe rifiutate, contro l’olandese, ma potrebbe non essere finita qui per quanto riguarda i ricorsi. Per aggiornamenti iscrivetevi al nostro canale Telegram.

Verstappen, la gioia del campione: "A volte i miracoli accadono"

Verstappen al settimo cielo: “Incredibile. Il team lo merita, li adoro”

Fino a prova contraria, però, il campione del mondo è Verstappen. Il pilota della Red Bull, durante le classiche interviste internazionali post-gara, ha espresso tutta la sua gioia. Max è apparso senza parole ed emozionato dall’impresa. “Incredibile. Ci ho provato per tutta la gara, ho continuato a lottare ed ho avuto l’opportunità proprio all’ultimo giro, è incredibile, ho anche un crampo. Questa è davvero una follia, pazzesco. Non so neanche cosa dire.“, ha affermato.

Non sono mancati i ringraziamenti alla Red Bull, che lo ha accompagnato fin dall’inizio della sua carriera in F1. Dalla Toro Rosso (team sotto l’influenza Red Bull) del 2015 e delle prime gare del 2016, Verstappen è stato “promosso” a Barcellona, dove è subito riuscito a vincere. Il neo campione ha anche elogiato Perez, che quest’oggi lo ha aiutato moltissimo rallentando Hamilton al giro 21, facendogli recuperare vari secondi.

“I ragazzi del mio team lo meritano, li adoro tantissimo. Mi è piaciuto tantissimo lavorare con loro, sin dal 2016. Ma quest’anno è stato incredibile. Finalmente un po’ di fortuna anche per me.”, ha dichiarato Max. Voglio ringraziare Checo, ha guidato con il cuore, ha fatto un grande lavoro di squadra ed è uno straordinario compagno.

L’olandese si è sbilanciato, dicendo di voler rimanere con la squadra anche per tutta la carriera: “Voglio dire al mio team che sanno che li adoro. Spero di continuare insieme a loro per 10 o 15 anni, non c’è alcun motivo per cambiare. Io voglio restare con loro per il resto della vita, spero me lo permetteranno. Pazzesco. Sono felicissimo. A Christian e a Helmut, che mi hanno dato fiducia fin dal 2016 dico che il nostro obiettivo era vincere il campionato e finalmente ci siamo riusciti”.

“Non sembrava più possibile, a volte i miracoli accadono”

Verstappen è riuscito a realizzare il sogno di tutti i piloti, il sogno che lui stesso aveva quando era piccolo. Il mio obiettivo da piccolo era diventare pilota di F1, speri di vincere, di salire sul podio. Quando suona l’inno nazionale vuoi sentire il tuo. Davvero qualcosa di incredibile viverlo in prima persona, viverlo con mio padre è stato un momento speciale.“, ha detto Max, quasi commosso sul podio di Abu Dhabi.

L’olandese ha espresso tutte le sue emozioni, dai ricordi al pensiero per tutti i suoi fan: “Ti ritorna in mente tutto, gli anni passati viaggiando per questo obiettivo, adesso siamo qui tutti insieme ed abbiamo realizzato il sogno proprio all’ultimo giro. Team, famiglia, amici e le persone con cui sono cresciuto sui kart mi hanno spinto ad arrivare sin qui. Pazzesco, non ho più voce. Fantastico, non so cosa dire. Incredibile vedere tutti questi orange qui, così come in ogni angolo del mondo.

Affrontare una gara così delicata, dove si parte a pari punti, rappresenta un’emozione unica ma è estremamente difficile controllare la pressione. “Ovviamente sei nervoso in giornate così, ma è anche una gara come tante, dove vuoi fare bene, sebbene tu sappia che l’esito determinerà tutto.“, ha spiegato Verstappen.

Verstappen, la gioia del campione: "A volte i miracoli accadono"

Alla fine della gara, per SuperMax sembrava finita, ma “a volte miracoli accadono” e Verstappen è riuscito a vincere il titolo. “Ho continuato a spingere ed a crederci anche quando non sembrava più possibile, ed a volte i miracoli accadono.“, ha sostenuto l’olandese.

Infine, il neo campione ha lodato Hamilton, con cui si è dato battaglia in questa incredibile stagione, definendolo “un avversario straordinario”. Insieme, i 2 ci hanno regalato una stagione memorabile che sarà ricordata per sempre. È un grande pilota, un avversario straordinario che ci ha reso la vita complicata. Tutti si sono divertiti a vederci correre uno contro l’altro, sono stati momenti duri che fanno parte dello sport. Tutti vogliono vincere, poteva andare in un verso o nell’altro, l’anno prossimo torneremo.”, ha concluso Verstappen.

Verstappen, la gioia del campione: "A volte i miracoli accadono"

+ posts