Hamilton è ancora deluso: il futuro solo dopo l’inchiesta della FIA.

Hamilton è ancora deluso: il futuro solo dopo l’inchiesta della FIA.

11 Gennaio 2022 0 Di Nicola Cobucci

Lewis Hamilton non deciderà se tornare in Formula 1 in questa stagione finché non vedrà i risultati di un’inchiesta sul Gran Premio di Abu Dhabi.

Lewis Hamilton ha perso il campionato contro Max Verstappen nell’ultimo giro dell’ultimo Gran Premio della stagione. Gli addetti ai lavori affermano che Hamilton avrebbe perso fiducia nella FIA dopo le decisioni di Abu Dhabi.

Contattata da BBC Sport, la Mercedes si è rifiutata di commentare la situazione che circonda il futuro di Hamilton. Si dice che il team e Hamilton siano allineati sulla questione e in attesa di vedere quali azioni intraprenderà la FIA per affrontare le questioni sollevate dalla gara di Abu Dhabi.

La FIA ha avviato un’indagine sugli eventi di Yas Marina ed è consapevole sia dell’infelicità di Hamilton sia del fatto che ha un grande compito nelle sue mani per riconquistare la fiducia del sette volte campione del mondo.

Lewis Hamilton non deciderà se tornare in Formula 1 in questa stagione finché non vedrà i risultati di un'inchiesta sul Gran Premio di Abu Dhabi.

Il nuovo presidente della FIA Mohammed Ben Sulayem ha dichiarato di aver contattato Hamilton cinque giorni dopo il Gran Premio di Abu Dhabi.

“Non credo che sia pronto al 100% a rispondere in questo momento”, ha detto Ben Sulayem la scorsa settimana. “Non lo biasimiamo. Capisco la sua posizione.”

Sempre secondo quanto riportato da Andrew Benson, alcuni esperti di F1 sono preoccupati per il fatto che l’organo di governo non abbia colto appieno la minaccia alla sua credibilità creata dall’ultima gara della stagione. È passato un mese dalla gara di Abu Dhabi. Ma alla domanda sui tempi dei risultati dell’indagine o su quali questioni cercherà di affrontare, la FIA ha affermato di non essere ancora pronta a rispondere alle domande.

La FIA ha ammesso in una dichiarazione il mese scorso che gli eventi di Abu Dhabi stavano “offuscando l’immagine” della F1, ma ha anche affermato di aver “generato incomprensioni e reazioni significative da parte di team, piloti e fan di F1”.

Annunciando l’indagine, la FIA ha affermato che qualcosa sarebbe stato fatto in tempo per “qualsiasi feedback significativo identificato e conclusione da trarre prima dell’inizio della stagione 2022”.

Lewis Hamilton non deciderà se tornare in Formula 1 in questa stagione finché non vedrà i risultati di un'inchiesta sul Gran Premio di Abu Dhabi.

Il primo dei due test pre-stagionali inizia il 23 febbraio, mentre la gara di apertura è in Bahrain il 18-20 marzo.

Il futuro di Masi è in dubbio per la gestione della gara, giunta al termine di una stagione in cui sono emerse ripetute preoccupazioni tra team e piloti sulla coerenza nell’applicazione delle regole.

Per BBC Sport la Mercedes avrebbe ritirato il ricorso contro i risultati della gara dopo aver concordato un quid pro quo con la FIA. Si diceva che questo accordo fosse che Masi e il capo delle questioni tecniche delle monoposto della FIA Nikolas Tombazis non sarebbero più stati nelle loro posizioni per la stagione 2022.

La Mercedes nega che sia stato raggiunto un simile accordo e insiste sul fatto di aver ritirato il ricorso dopo aver ricevuto assicurazioni solo che la questione sarebbe stata trattata seriamente e che la FIA avrebbe intrapreso un’azione appropriata.

Wolff ha detto il mese scorso che la Mercedes avrebbe “ritenuto conto della FIA”.

Non ha chiarito come intendeva farlo, ma ha affermato di avere “fiducia, fiducia e fiducia” nel fatto che i team e i piloti potrebbero lavorare con l’organo di governo per creare un “processo decisionale più solido”.

+ posts