La migliore e la peggior stagione della McLaren in Formula 1

La migliore e la peggior stagione della McLaren in Formula 1

31 Gennaio 2022 0 Di Alessio Donzelli

La McLaren, storico team di Formula 1, ha disputato 56 stagioni, avendo gareggiato ininterrottamente dal 1966. Ma quali sono state la migliore e la peggior stagione della scuderia di Woking in F1?

12 mondiali piloti vinti, 8 titoli costruttori, 183 vittorie, 492 podi e 156 pole position. Questi sono i numeri dello storico team inglese. Dopo aver visto la migliore e la peggior stagione di scuderie del calibro di Red Bull, Renault e Ferrari, addentriamoci oggi in quelle della McLaren.

Miglior stagione: 1988

La migliore tra le stagioni del team inglese è quella del 1988. L’auto di quell’anno è la MP4/4. I piloti sono il due volte campione del mondo Alain Prost ed il nuovo acquisto Ayrton Senna. È l’inizio di una rivalità che farà la storia della Formula 1. Una novità in casa McLaren sta nel fornitore di motori: la Honda prende il posto della Porsche. La McLaren non lascia scampo a nessuno.

La lotta per il mondiale è entusiasmante ed è, ovviamente, tra i due compagni di squadra. Senna soffia il titolo per 3 punti a Prost, sfruttando al meglio la regola degli scarti. Il regolamento dell’epoca, infatti, prevedeva che contassero solo gli 11 migliori risultati delle 16 gare totali. Senza questa regola, abolita qualche anno dopo, il francese avrebbe vinto con ben 11 lunghezze sul brasiliano!

I numeri di questa McLaren sono sbalorditivi: la Ferrari, seconda nel costruttori, ottiene meno di un terzo dei punti della scuderia di Woking, 65 contro i 199 del team inglese. Sono 10 le doppiette della McLaren. Senna e Prost vincono tutti gli appuntamenti stagionali, eccetto uno. Nel GP d’Italia, a Monza, Alain è infatti costretto al ritiro per un problema al motore; Ayrton, invece, con la vittoria in pugno a 2 giri dal termine, entra in collisione con il doppiato Schlesser, regalando la vittoria a Berger davanti ai tifosi della Ferrari. 7 i trionfi per il brasiliano, 6 per il francese. Le pole position, invece, sono un monopolio completo della McLaren: 16 su 16! 14 per Senna, solo 2 per Prost.

F1 | McLaren Mp4/4: l'arma perfetta per Senna, iridato nel 1988 - Storia -  Motorsport

Peggior stagione: 2015

La stagione peggiore della McLaren nella sua storia è senz’altro quella del 2015, corsa con la MP4-30. Dopo 2 anni difficili, conclusi entrambi al 5° posto nel campionato costruttori, a Woking c’è voglia di tornare al vertice. Per farlo, la McLaren schiera una line-up da sogno: il due volte campione del mondo Fernando Alonso, affiancato ad un altro titolato, Jenson Button. Ironia della sorte, il team, come nel 1988, sceglie il propulsore Honda, sostituendo il precedente motore Mercedes. Il team punta tutto sulla nuova motorizzazione, ma i risultati saranno ben diversi rispetto a quelli dell”88.

La McLaren si dimostra la peggiore vettura del lotto, eccezion fatta per l’indecifrabile Marussia, che non conquisterà alcun punto durante l’anno. Sono 27 invece i punti del team di Woking, che conclude al misero 9° posto nel campionato costruttori. Button e Alonso sono invece rispettivamente 16° e 17°. I due raggiungono la Top 10 complessivamente 6 volte, con il 5° posto di Fernando in Ungheria che è il miglior risultato stagionale. Parte della colpa di questo autentico disastro è da attribuire alla motorizzazione Honda, che si dimostra inaffidabile e poco performante. Sono infatti 7 i ritiri per Alonso e 5 per Button. Una stagione terribile che guadagna il primato di peggiore della storia della McLaren.

McLaren-Honda 2015: quando il ritorno al passato non paga - Motori News 24
+ posts