F2 | Gran Premio del Bahrain 2022 – Preview e orari

F2 | Gran Premio del Bahrain 2022 – Preview e orari

17 Marzo 2022 0 Di Valentina Polcaro

Marzo è arrivato, la primavera è alle porte, le temperature si stanno alzando e, finalmente, sta per ripartire il campionato di Formula 2!

Dopo una pausa invernale più breve degli altri anni, la nostra amata categoria cadetta si appresta a mettere le ruote in pista per una nuova, emozionante, stagione.

Prima di iniziare, però, dobbiamo fare un passo indietro e ripassare un cambio regolamentare che vede la categoria fare un salto nel passato, ma soprattutto dobbiamo conoscere un nuovo team e dei nuovi protagonisti.

Piloti e team

HWA ha annunciato di non poter più competere in Formula 2 lasciando il posto alla VAR.

Il nuovo team non ha niente a che fare con il calcio, VAR è il diminutivo di Van Amersfoot Racing, una squadra olandese famosa per essere stata il trampolino di lancio di Max Verstappen permettendogli di competere ad alti livelli nell’allora Campionato europeo di Formula 3.

Ma non solo, anche Charles Leclerc, Mick Schumacher e Dennis Hauger hanno fatto parte delle fila di questa storica squadra.

VAR è pronta a sfidare i grandi della categoria e per farlo ha scelto il veterano Jake Huges e il debuttante Amaury Cordell.

Praticamente tutti i team hanno rivoluzionato la loro lineup, partendo dalla squadra da battere: Prema, che ha richiamato a se Jehan Daruvala e ha promosso un eccezionale Dennis Hauger.

Vedremo ancora la lotta Hauger – Doohan?

In attesa di scoprirlo sappiamo che Doohan ha trovato casa proprio un grande competitor di Prema: UNI Virtuosi, che quest’anno ha cambiato nome diventando solo Virtuosi Racing.

Anche Carlin e Hitech sono pronte a lottare con Lawson e Vips, ma occhio anche a Sargeant e Armstrong, arrivato ormai all’ultima chiamata.

Infine non possiamo non citare ART Grand Prix che presenta Frederik Vesti e Theo Pourchaire.

Insomma un parco piloti mica male!

La mia previsione per questo 2022? Non mi sbilancio, ma vi dico che ci sarà da divertirsi e non poco.

Le nuove, vecchie, regole

L’esperimento dei tre Gran Premi a weekend è fallito, all’inizio non era male, tra inversioni di griglie, battaglie a suon di giri veloci e strategie pazze, il format ci aveva emozionato, ma le lunghe e noiose pause tra un fine settimana e l’altro hanno prediletto il caro vecchio formato.

Il weekend, perciò, sarà suddiviso in qualifiche al venerdì, che determinano la griglia di partenza della Feature Race che si svolge la domenica mattina e prevede il pit stop obbligatorio, e la Sprint Race al sabato, la cui griglia è determinata dall’inversione dei primi 10 classificati nella qualifica di venerdì.

Nessun cambio regolamentare per quanto riguarda le vetture, che mantengono il telaio Dallara  F2 2018 e un V6 turbo da 3,4 litri di Mecachrome.

Il circuito

Come da diversi anni, ormai, si riparte dal Bahrain!

5142 metri e 15 curve che vanno a formare uno dei tracciati stop&go del calendario, ma andiamo a spolverare i punti salienti del circuito.

Prima di tutto il lungo rettilineo di partenza che porta alla prima staccata, occhio ai sorpassi!

Da curva 4 inizia, poi, il settore più tecnico, che si conclude dopo la difficile e veloce sequenza formata da curva 9 e 10.

Infine tre curve veloci per immettersi sul rettilineo che porta alle ultime due curve.

Orari

Chiudiamo con la cosa più importante: gli orari del weekend.

Venerdì

Prove libere: 10:35

Qualifiche: 17:25

Sabato

Sprint Race: 17:40

Domenica

Feature Race: 11:40

Se prima eravate carichi per l’inizio della stagione, adesso siete anche preparati e pronti ad affrontare questa meravigliosa categoria chiamata Formula 2.

Website | + posts