Il problema dell’Alfa Romeo che ha quasi rovinato il weekend di Valtteri Bottas.

Il problema dell’Alfa Romeo che ha quasi rovinato il weekend di Valtteri Bottas.

24 Marzo 2022 0 Di Matteo Poletti

Le due Alfa Romeo hanno concluso il GP del Bahrain in sesta e decima posizione, ma alla fine del primo giro si trovavano in quattordicesima e penultima. Vediamo il motivo di questo inconveniente.

Il sesto posto di Valtteri Bottas al gran premio del Bahrain è stato l’inizio ideale per la carriera in Alfa Romeo del pilota finlandese. Tuttavia, un problema alla partenza ha rischiato di rovinare un weekend solido.


Bottas, infatti, si è qualificato in sesta posizione ma alla fine del primo giro si è ritrovato quattordicesimo.
Dopo aver fatto pattinare le ruote al via, il nativo di Nastola aveva già perso quattro posizioni prima di curva 1. In curva 4, poi, nel tentativo di sopravanzare Alonso, si è visto passare anche da Schumacher e Ocon. Infine, quando proprio il tedesco e il francese si sono toccati, Valtteri ha perso altre due posizioni cercando di evitare l’incidente.

Se la discesa da decimo a quattordicesimo è stata un mix di eccessiva prudenza e sfortuna, i problemi al via sono da imputare a una “vibrazione alla frizione“, come l’ha definita lo stesso Bottas. “Ho avuto un fortissimo pattinamento al via, le ruote slittavano persino in terza marcia“, ha spiegato il finlandese.

Anche durante il resto del primo giro stavo ancora scivolando molto e mi sentivo un bersaglio facile. A volte abbiamo questa vibrazione alla frizione. Mi è successo in metà delle partenze fatte finora e quando succede è facile perdere trazione. Stiamo lavorando per risolvere il problema“.

Dall’altra parte del box, nel garage italo-elvetico, il rookie Guanyu Zhou ha dovuto fare i conti con lo stesso problema. Partito quindicesimo, si è trovato in diciannovesima posizione in curva 1 e ha poi perso ulteriore terreno tra curva 1 e 2 quando l’antistallo si è inserito a causa dei giri troppo bassi.

Nonostante un primo giro da incubo, entrambi i piloti hanno portato punti all’Alfa Romeo. Bottas è risalito in ottava posizione prima della safety car e ha poi sfruttato il doppio ritiro Red Bull per concludere sesto. Zhou, invece, è riuscito ad agguantare la decima posizione all’ultimo giro e ha conquistato il suo primo punto al debutto in F1.

Xevi Pujolar, capo ingegnere dell’Alfa Romeo, spera di poter risolvere il problema in tempo per il Gran Premio dell’Arabia Saudita di questo weekend. “Nonostante alcuni progressi compiuti, stiamo ancora riscontrando problemi nelle partenze. Entrambi i nostri piloti hanno faticato durante il primo giro a causa di questo.

Questa è un’area nella quale dobbiamo certamente migliorare, capire bene cosa c’è che non va e cercare di risolverlo o quanto meno metterci una pezza in vista della prossima gara. Abbiamo anche visto che non siamo stati l’unica squadra ad avere questo tipo di inconvenienti.

La nuova Alfa Romeo C42 ha mostrato un buon passo gara e un’efficace gestione delle gomme, oltre ad un’ottima velocità in qualifica, soprattutto quando guidata da Valtteri Bottas. Se il team di Hinwil riuscisse ad aggiustare le partenze, la zona punti potrebbe essere raggiunta con più facilità.

+ posts