Aggiornamenti per Aston Martin a Barcellona: cambio di rotta in vista?

Aggiornamenti per Aston Martin a Barcellona: cambio di rotta in vista?

15 Maggio 2022 0 Di Sebastiano Vanzetta

Previsti pesanti aggiornamenti per Aston Martin in vista dell’appuntamento del Montmeló. Daranno la svolta alla stagione?

Dopo un inizio di stagione tutt’altro che semplice, Aston Martin sembra essersi quantomeno ripresa. Anche se il fattaccio del pre-gara di Miami, che con buone probabilità ha compromesso la gara di Lance Stroll, è sintomo di quanto ancora il team inglese stia facendo fatica. Aston Martin, infatti, sa che nonostante l’exploit di Imola difficilmente lotterà con costanza per l’affollata zona punti, se non intervenendo direttamente sulla AMR22, che come pronosticato da tanti durante la presentazione, non si è rivelata un progetto azzeccato.

Ecco perché la scuderia di Lawrence Stroll porterà grossi aggiornamenti in vista dell’appuntamento spagnolo di Barcellona, dove pare che gli uomini in verde sbarcheranno con una vettura abbastanza rivisitata.

Vettura nuova per metà

Che la AMR22 non sia nata sotto una buona stella se ne sono accorti in tanti, anche in Aston Martin. Ragion per cui gli ingegneri del team si sono messi a lavorare duramente per tirare fuori una vettura molto rivisitata.

Del nuovo pacchetto di aggiornamenti si sa poco, ma quello che trapela mette molta carne sul fuoco. Pare infatti che, a detta di alcuni ingegneri della Aston, il team si presenterà a Barcellona con una vettura nuova per metà. Ciò significa che i cambiamenti saranno visibili ad occhio nudo anche agli amatori e non solo agli esperti di ingegneria che gravitano attorno al Circus. Se ciò venisse confermato, potremmo assistere all’introduzione di una vera e propria Spec B della AMR22.

Altri dettagli che sono trapelati danno un posteriore decisamente più snello, mentre il team dovrebbe mantenere i sidepods larghi come nella prima versione della monoposto. Un grosso pacchetto che, secondo molti addetti ai lavori, strizzerà l’occhio alla Ferrari F1-75, dalla quale gli ingegneri del team con sede a Silverstone sembrano aver preso ispirazione per questa versione 2.0 della loro vettura. Un aggiornamento che punta inoltre ad eliminare l’effetto porpoising.

Una poltrona per due?

Il problema di mancanza di materiali, sentito in tutto il mondo, potrebbe però costringere Aston Martin a scendere in pista a Barcellona con una sola monoposto nuova. A quel punto Mike Krack, il team principal sarebbe obbligato a decidere a chi affidare la Spec B della vettura. Un banco di prova importante anche per Lawrence Stroll, che si troverebbe a scegliere tra il figlio Lance e il ben più titolato Vettel e che potrebbe riguadagnare credibilità facendo la scelta che tutti considererebbero giusta, ovvero affidare la nuova vettura al tedesco.

Sebbene Andrew Green, direttore tecnico del team, abbia rassicurato che entrambe le vetture saranno pronte per la tappa spagnola, ancora non vi è l’assoluta certezza che sarà così, lasciando aperta la porta ad una situazione da “Una Poltrona per Due“. Quel che è certo è che se Aston Martin non dovesse riuscire a portare due vetture aggiornate al Montmeló, lo farà a Monaco una settimana più tardi.

In casa Aston sperano veramente che questo cambio così radicale nel progetto possa rappresentare un punto di svolta decisivo per la stagione, che speravano iniziasse in tutt’altro modo.

Seguici sui social

Sei un grande appassionato della Formula 1? Vuoi seguirne tutte le news? Bene! Seguici sui nostri canali Instagram e Telegram! Nessun costo, tutto gratis. Se ritieni interessanti i nostri articoli condividili con chi vuoi. E se vuoi saperne di più sui gran premi non perderti le nostre live su Instagram pre-gp il giovedì sera e post-gp il lunedì sera. Buon proseguimento di lettura sul nostro sito!

+ posts