Leclerc e Bottas nominano i migliori “talenti sprecati” dei loro anni in kart.

Leclerc e Bottas nominano i migliori “talenti sprecati” dei loro anni in kart.

17 Maggio 2022 0 Di Matteo Poletti

Leclerc e Bottas fanno i nomi dei più forti talenti conosciuti nei kart che non sono arrivati al vertice del motorsport. Scopriamo chi sono e dove si trovano ora.

“Uno su mille ce la fa”, cantava Gianni Morandi nel 1985, lo stesso anno in cui è nato uno dei piloti più vincenti della storia della Formula 1: Lewis Hamilton. Durante l’infanzia trascorsa sui go kart, il britannico e tutti gli altri piloti arrivati nella massima serie automobilistica hanno incontrato grandi talenti che, per vari motivi, non hanno trovato la strada per il successo.

Interrogati su chi fossero i più grandi “talenti sprecati” che abbiano conosciuto, Charles Leclerc e Valtteri Bottas hanno citato alcuni ex compagni che, secondo loro, avevano il potenziale per arrivare al top ma non l’hanno potuto esprimere a pieno.

Dennis Olsen, Ben Barnicoat e Nicklas Nielsen

È una domanda che mi sono posto quando ero più giovane – esordisce Leclerc – quanti di noi arriveranno in Formula 1? Molti nomi che mi vengono alla mente sono qui ora, ma ci sono tre piloti che pensavo riuscissero ad arrivare in F1 ma alla fine, tra sfortuna e altre motivazioni, non ce l’hanno fatta: Dennis Olsen, Ben Barnicoat e Nicklas Nielsen“.

In ogni caso, tutti stanno ancora correndo e facendo bene nelle loro categorie. Questo dimostra come tra i mille requisiti per arrivare in Formula 1 c’è anche la fortuna, l’essere al posto giusto nel momento giusto”.

Dennis Olsen, classe 1996, fa parte del Simulator Development Program della Red Bull e corre con Porsche nel DTM e nell’IMSA (classe GTD Pro). Ben Barnicoat, coetaneo di Olsen, vanta quattro presenze nella stagione 2020 di Formula 3 ed è stato parte del programma giovani piloti della McLaren dal 2010 al 2015. Oggi corre nel WEC, nell’Asian Le Mans Series e nell’IMSA (nella stessa classe di Olsen).

Infine, Nicklas Nielsen, coetaneo e “collega” di Leclerc, corre con la Ferrari AF Corse nella classe LMP2 del WEC e della European Le Mans Series. Il suo curriculum è pieno di titoli: Ferrari Challenge Europe nel 2018, European Le Mans Series e WEC (classe GTE) nel 2019-20, WEC e 24 ore di Le Mans (classe GTE) e GT World Challenge Europe Endurance Cup nel 2021.

Jussi Kohtala

Anche Bottas ha fatto un nome: “Nel mio periodo in go kart in Finlandia c’erano molti piloti talentuosi con nessun supporto finanziario. Questo è un vero peccato e rende lo sport poco equo. Devi trovarti al posto giusto nel momento giusto.

Il miglior pilota di go kart che io abbia mai visto era un ragazzo chiamato Jussi Kohtala, che oggi possiede una squadra di go kart. Era straordinario, ma purtroppo non ha nemmeno mai avuto l’occasione di arrivare nelle formule minori“.

+ posts