Charles Leclerc e un bicchiere mezzo pieno

Charles Leclerc e un bicchiere mezzo pieno

22 Maggio 2022 0 Di Sebastiano Vanzetta

Nonostante il ritiro mentre stava dominando la gara, Leclerc se ne va da Barcellona con il bicchiere mezzo pieno.

Un altro weekend amarissimo per Charles Leclerc, che dopo la straordinaria pole position del sabato si è visto costretto al ritiro mentre stava dominando il Gran Premio di Spagna. Un presunto problema al turbo ha costretto il monegasco a fermarsi ai box per ritirare la macchina al 27° giro, togliendogli la possibilità di tornare alla vittoria e anche la testa del mondiale in favore di Max Verstappen.

Leclerc, però, se ne va dalla Spagna triste ma col bicchiere mezzo pieno.

Tanti lati positivi da portare a casa

Questa considerazione la fa lo stesso Charles, che dopo il ritiro si presenta ai microfoni dei giornalisti visibilmente provato dal ritiro ma comunque sereno. “Fino ad adesso il team ha fatto un lavoro straordinario in termini di affidabilità. Questo ritiro fa male perché arriva in una gara nella quale eravamo primi e stavamo gestendo tutto bene” ha detto il monegasco a Mara Sangiorgio di Sky.

Ma il campionato è lungo e credo che in momenti così c’è tanto altro di positivo a cui guardare, come la performance in qualifica e il feeling in gara, forse la cosa più importante per me. La gestione delle gomme è stata molto buona, era da alcune gare che non mi sentivo così bene con il degrado. Per questo ho fiducia per le prossime gare. Fa male ma guardiamo avanti”.

Charles lo ha detto in radio anche al suo ingegnere Xavier Marcos prima di rientrare ai box in pitlane: “È ok, torneremo più forti di prima”. “Sicuramente” ha risposto Xavi, con il pilota che sceso dalla macchina è stato consolato dai meccanici, dirigendosi poi verso il muretto e ricevendo anche un abbraccio da Mattia Binotto.

Leclerc torna a casa con l’amaro in bocca ma con la consapevolezza che la Ferrari c’è e che gli aggiornamenti hanno funzionato, riducendo la differenza di velocità in rettilineo con Red Bull. Il bel lavoro sul passo gara, poi, fa ben sperare in vista di Monaco, dove è tanto importante quanto partire dalla prima casella della griglia, il punto forte di Ferrari quest’anno. Ora la testa va al weekend di Montecarlo, dove Charles tenterà subito di riprendersi la rivincita.

Seguici sui social!

Se non vuoi perderti nessuna news seguici su Instagram, Facebook e Telegram. E non perderti le live pre-gp il giovedì e post-gp il lunedì. Trovi tutti i nostri articoli su fuoripista.net.

+ posts