Helmut Marko non ci sta: “Leclerc meritava la penalità.”

Helmut Marko non ci sta: “Leclerc meritava la penalità.”

28 Maggio 2022 0 Di Nicola Cobucci

Il consigliere della Red Bull Helmut Marko pensa che la FIA dovrebbe penalizzare Charles Leclerc in seguito agli eventi delle qualifiche per il Gran Premio di Monaco.

Helmut Marko ritiene che Charles Leclerc dovrebbe essere punito per aver saltato la pesa a ponte della FIA durante le qualifiche per il Gran Premio di Monaco.

L’eroe di casa – poleman di giornata – è stato spinto verso la pesa dai suoi meccanici dopo aver superato il punto in cui sarebbe dovuto fermare.

La Ferrari ha dichiarato che non è stato toccato nulla sulla vettura mentre tornava alla pesa e che non è tornata al garage tra la chiamata e la pesatura. L’incidente non è oggetto di indagine da parte dei commissari.

Ma ciò non ha impedito al solito Marko di chiedere una penalità per Leclerc, in una giornata che ha visto il pilota della Ferrari superare le qualifiche davanti ad entrambe le Red Bull.

Parlando con la testata austriaca ORF , Marko avrebbe detto: “Punendo questo in modo coerente, come si fa nelle classi junior, allora ci sarebbe una penalità. È passato. Non hanno cambiato la macchina, ma secondo il regolamento dovrebbe essere una penalità. Non glielo auguro perché a Montecarlo ha avuto tanta sfortuna, ma non credo puoi dire che tornare la vettura indietro risolverà tutto.”

Il consigliere della Red Bull Helmut Marko pensa che la FIA dovrebbe penalizzare Charles Leclerc in seguito agli eventi delle qualifiche per il Gran Premio di Monaco.

Tuttavia, Marko afferma che la Red Bull non si lamenterà con gli steward per la questione. “Non credo che dobbiamo intervenire. Era così chiaro”, ha detto Marko.

“Ci sono anche altre squadre dietro di lui e tutti lì sono interessati a salire di livello. Ufficialmente non faremo nulla.”

I piloti vengono avvisati quando devono salire sulla pesa a ponte della FIA ​​da un pannello luminoso all’ingresso dei box. Leclerc ha affermato che il pannello è difficile da individuare quando si viaggia ad alta velocità. Fortunatamente per il monegasco, la squadra se ne è e si è assicurato che si fermasse immediatamente.

“È molto complicato qui perché entriamo ai box e in realtà non so nemmeno dove sia il pannello, se sia a destra o a sinistra. Ma è molto lontano, quindi non guardi in quella direzione”,  ha spiegato Leclerc.

“Non mi sono reso conto della chiamata. Fortunatamente per me la squadra ha visto l’allarme e mi ha detto di fermarmi. Poi mi hanno respinto.”

+ posts