Binotto crede che ora Sainz possa lottare per le vittorie.

Binotto crede che ora Sainz possa lottare per le vittorie.

23 Giugno 2022 0 Di Nicola Cobucci

La prestazione di Carlos Sainz nel Gran Premio del Canada ha dimostrato che sta ritrovando la fiducia che gli mancava all’inizio della stagione ed è ora un contendente per le vittorie, afferma Mattia Binotto, team principal della Ferrari.

Carlos Sainz non avuto il migliore degli inizi. Dopo i podi a Sakhir e Jeddah, il pilota spagnolo è stato vittima di una serie di testacoda e incidenti all’inizio dell’anno a Melbourne, Imola e Miami. Sainz ha ammesso di non essere del tutto a suo agio nella F1-75, che ha un posteriore più nervoso rispetto alla SF-21.

Tuttavia, lo scorso fine settimana, ha concluso il miglior weekend della stagione, lottando con Max Verstappen per la vittoria sul circuito Gilles Villeneuve.

“Carlos sta prendendo confidenza con l’auto, sta andando sempre più veloce”, ha detto Binotto dopo il Gran Premio del Canada. “È bello vedere che era veloce, se non leggermente più veloce di Max.”

In Canada, Sainz ha conquistato il quinto secondo posto della sua carriera. Al pilota spagnolo manca ancora una vittoria in bacheca. Binotto ha detto di aver disputato “un’ottima gara” ed è sulla buona strada.

La prestazione di Carlos Sainz nel Gran Premio del Canada ha dimostrato che sta ritrovando la fiducia che gli mancava all'inizio della stagione ed è ora un contendente per le vittorie, afferma Mattia Binotto, team principal della Ferrari.

“Penso che gara dopo gara stia acquisendo sicurezza, migliorando la sua guida ed essendo sempre più veloce”, ha affermato entusiasta. “È felice, è più rilassato. Sono abbastanza sicuro che nelle prossime gare dimostrerà di essere anche un contendente per la vittoria in una singola gara. Quindi sono felice per il modo in cui ha guidato ed è importante per noi come scuderia poter contare anche su di lui, sapere che può essere molto veloce ed essere un forte pilota la domenica.”

L’unico neo di un weekend quasi perfetto per Sainz è stata la qualifica. Lo spagnolo ha ammesso di aver commesso un errore all’ultima curva nel suo ultimo giro in Q3, che ha permesso a Fernando Alonso di strappargli la prima fila.

Binotto ha detto che mostra che la squadra deve essere al top per battere il pilota della Red Bull. “Per vincere con una lotta così serrata con Red Bull e Max devi essere perfetto per tutto il weekend. Se non altro, forse la qualifica non è stata perfetta per Carlos. Questo gli è costato un po’, forse.”

+ posts