Pirelli: “Spa nuova sfida per i piloti”

Pirelli: “Spa nuova sfida per i piloti”

25 Agosto 2022 0 Di Samantha

Finita la pausa estiva si ritorna in pista a Spa; Pirelli mette in guardia i piloti riguardo le modifiche apportate al tracciato.

Finalmente é di nuovo race week: la Formula 1 torna a riempire i weekend degli appassionati e lo fa su una delle piste più iconiche dello sport, Spa-Francorchamp.
Dalla precedente edizione del GP del Belgio, nel 2021, la pista é stata oggetto di diversi lavori e modifiche, in particolare il complesso Eau Rouge/Raidillon, ampiamente rinnovato con un’ulteriore zona di fuga per garantire la sicurezza.
Oltre all’aggiunta di ghiaia e zone di fuga, alcune zone (curve 2-4 e curve 8 e 9) sono state completamente riasfaltate per aumentare il grip delle monoposto.
In questo frangente la Pirelli crede che i cambiamenti di Spa rappresenteranno una nuova sfida per i piloti.
Ad esprimere la propria opinione su queste novità, é stato proprio Mario Isola, direttore di Pirelli Motorsport.
“Quest’anno il circuito di Spa ha subito enormi cambiamenti: c’é la ghiaia molto più vicina alla pista e l’asfalto nuovo su alcuni punti del tracciato. I piloti dovranno fare molta attenzione ai track limits e anche alla possibilità che un po’ di ghiaia possa finire in pista durante la gara.”

“Nonostante i cambiamenti, la natura di una pista storica come quella di Spa é rimasta invariata; le modifiche infatti non influiranno sulle particolarità che hanno reso questo circuito uno dei più belli ed emozionanti della Formula 1.” queste le parole di Mario Isola.

La scelta di Pirelli

Per questo weekend Pirelli ha scelto di essere conservativa sulle mescole, considerando la presenza di curve ad alta velocità ed elevati carichi laterali che vanno a deteriorare la gomma.
A questo proposito la scelta delle gomme per questo weekend si trova “nel mezzo”: si é optato quindi per la fascia media di pneumatici disponibili, C2-C3-C4. Le C2 rappresenteranno la gomma dura (bianca), le C3 la media (gialla), e la C4 la soft (rossa).
Ovviamente saranno disponibili anche dei set di gomme da bagnato se necessario.

Finita la pausa estiva si ritorna in pista a Spa; Pirelli mette in guardia i piloti riguardo le modifiche apportate al tracciato.

Un rischio tanto assurdo quanto probabile

Il futuro é ancora incerto per Gran Premio del Belgio, che, nonostante il suo enorme peso in F1, ancora non trova assicurato il suo posto nel calendario 2023. Per quanto la Formula 1 si stia espandendo in tutto il mondo, ci sono alcuni circuiti irrinunciabili, che oltre ad aver fatto la storia, sono stati e sono ancora il tratto distintivo che rende questo sport unico.

+ posts