Pierre Gasly potrebbe approdare in Alpine grazie a Piastri

Pierre Gasly potrebbe approdare in Alpine grazie a Piastri

30 Agosto 2022 0 Di Davide Citterio

Secondo Craig Slater di Sky Sport F1, Pierre Gasly sarebbe la prima scelta di Alpine. Il francese, al momento legato per un altro anno con AlphaTauri, potrebbe approdare in Alpine grazie a Oscar Piastri. Ma in che modo?

La telenovela per il secondo sedile Alpine ci ha tenuto col fiato sospeso per tutta la pausa estiva, ma ora sembrerebbe essere giunta ad una fine, ad un punto di svolta.

Tutto è iniziato quando Fernando Alonso ha annunciato che avrebbe guidato per Aston Martin e non per Alpine l’anno seguente, prendendo alla sprovvista il team francese.

La scuderia transalpina, per coprirsi le spalle, ha annunciato che il suo pilota di riserva per il 2022, Oscar Piastri, avrebbe guidato per loro nel 2023. Tuttavia, Oscar – vincitore al primo tentativo sia della F2 che della F3 – ha confermato che non guiderà per loro l’anno prossimo (sembra infatti molto probabile il suo approdo in McLaren).

A seguito di questa rottura con il pilota australiano, il team transalpino non considera più Piastri come parte dei suoi piani.

Perciò Alpine si è vista costretta a virare su altri piloti e cercare altri nomi per completare la sua line-up per il 2023, ma… il team guidato da Otmar Szafnauer crede che Piastri abbia infranto le regole e ha denunciato questo fatto.

Il CBR (Contract Recognition Board) ha incominciato ad analizzare la situazione contrattuale vigente tra Alpine e il 21enne australiano. La scuderia è fiduciosa del fatto che il verdetto sarà loro favorevole e Piastri potrebbe, quindi, essere obbligato a versare una somma di denaro al team francese come risarcimento.

Questo risarcimento monetario potrebbe essere usato da Alpine per svincolare Pierre Gasly dall’AlphaTauri, dal momento che il pilota francese ha ancora un anno di contratto con il team di Faenza.

I lati positivi dell’acquisto

Alpine gioverebbe molto da questo “acquisto”, sia in termini di prestazioni che di marketing.

Gasly si è, infatti, dimostrato un pilota molto solido in questi anni alla Toro Rosso/AlphaTauri. Inoltre, comporre una line-up tutta francese potrebbe far crescere il loro marchio, facendo conoscere maggiormente il proprio nome nel paese natio, e incrementare le vendite del proprio merchandising e delle autovetture stradali.

Ocon e Gasly sono anche due piloti giovani, che hanno rispettivamente 25 e 26 anni, e questo significa che Alpine potrebbe stare tranquilla sul fronte piloti a medio-lungo termine.

Ovviamente, i due ragazzi francesi dovrebbero mettere da parte i loro dissapori fuori pista e concentrarsi sul lavoro per il bene del team.

Ocon e Gasly
In foto: Ocon a sinistra e Gasly a destra.
+ posts