Haas: Anche Hulkenberg in lizza per il sedile 2023

Haas: Anche Hulkenberg in lizza per il sedile 2023

12 Settembre 2022 0 Di Francesco Gheza

C’è anche Nico Hulkenberg fra i pretendenti al sedile della Haas nel 2023 come possibile sostituto di Mick Schumacher.

Nonostante non sia ancora confermato che Mick Schumacher non sarà più parte del team Haas, le voci su una sua possibile uscita di scena si sono fatte sempre più insistenti nelle ultime settimane e ciò ha aperto la porta a diversi piloti fra cui Nico Hulkenberg e Antonio Giovinazzi.

A causa dei risultati altalenanti e sotto le aspettative della prima parte della stagione, infatti, il sedile del giovane Schumacher è stato messo in discussione a più riprese e il team principal Gunther Steiner ha aperto al dialogo con altri candidati.

Antonio Giovinazzi, che ha guidato nelle FP1 a Monza proprio con il team Haas, sarebbe la scelta preferita dal partner motoristico Ferrari, ma Steiner ha riferito che la scuderia italiana non ha voce in capitolo e può solo suggerire dei candidati.

C'è anche Nico Hulkenberg fra i pretendenti al sedile della Haas nel 2023 come possibile sostituto di Mick Schumacher.

Dopo la buona prova di Monza in cui ha concluso le FP1 con soli 0.3s secondi di ritardo dal pilota titolare Kevin Magnussen, Giovinazzi avrà a disposizione un’ ulteriore occasione di mettersi in mostra ad Austin, ma questo non sarà significativo ai fini della scelta, ribadisce Steiner, in quanto è un favore concesso a Ferrari per mettere chilometraggio sulle spalle del suo pilota di riserva, e non un modo per valutarne le prestazioni in ottica futura.

Il pilota italiano non si nasconde e ai microfoni di Monza afferma “voglio tornare nel 2023, non è un segreto, ma non è nelle mie mani. Quindi vediamo cosa possiamo fare, per ora mi concentro solo sul fare un ottimo lavoro in queste due sessioni”.

Nelle ultime ore è emerso prepotentemente anche il nome di Nico Hulkenberg che è nella lista dei possibili sostituti per un sedile anche in Alpine a cui tuttavia si sta avvicinando il giovane Jack Doohan.

Il pilota tedesco ha corso le prime due gare della stagione con la Aston Martin e conosce quindi già le nuove vetture, è veloce e ha una notevole esperienza alle spalle, inoltre si è sempre fatto trovare pronto fin da subito quando chiamato in causa.

Haas sembra particolarmente interessata a Hulkenberg in quanto permetterebbe di poter evitare di prendere troppi rischi con lo sviluppo del team e con la vettura (visto anche il budget cap), tuttavia al momento il tedesco è il pilota di riserva per Aston Martin e ci sarebbe da risolvere questo problema.

Lo stesso Gunther Steiner ha ammesso che Hulkenberg è un profilo seguito, ma ha insistito sul fatto che il suo è solo uno dei tanti nomi seguiti dal team.

“Tutti coloro che hanno una superlicenza sono sulla lista, penso sia un candidato come tutti gli altri perché ha già corso in F1, ha esperienza e ha una licenza; non c’è nessuno che sta correndo in questo momento che potremmo avere se volessimo cambiare, quindi si tratta solo di fare la scelta migliore” ha dichiarato il team principal di Haas.

C'è anche Nico Hulkenberg fra i pretendenti al sedile della Haas nel 2023 come possibile sostituto di Mick Schumacher.

L’altro nome caldo per il mercato della Haas rimane Pietro Fittipaldi.

La squadra americana non ha ancora utilizzato nessuna delle sessioni FP1 previste per i rookie e il brasiliano sembra essere il più accreditato per usufruirne.

Secondo alcune fonti, inoltre, il nipote del campione del mondo ’72 e ’74, potrebbe portare alla squadra un ricco accordo di sponsorizzazione qualora fosse scelto per la prossima stagione.

+ posts