Alonso frustrato dopo l’ennesimo ritiro: “Sono felice che sia finita”

Alonso frustrato dopo l’ennesimo ritiro: “Sono felice che sia finita”

21 Novembre 2022 0 Di Alessio Donzelli

Fernando ha definito il DNF di Abu Dhabi come il “riassunto della stagione” ed è felice di aver terminato una stagione così sfortunata.

Con il Gran Premio di Abu Dhabi si è conclusa la stagione, e di conseguenza l’avventura di Alonso con Alpine, dato che il prossimo anno guiderà per Aston Martin. Una gara che si è conclusa con un ritiro, come purtroppo è accaduto troppo spesso in una stagione sfortunatissima per Fernando.

L’affidabilità della monoposto è stata assolutamente disastrosa e per un motivo o per un altro l’asturiano più volte non ha visto la bandiera a scacchi. Stavolta, è stata una perdita d’acqua. È il sesto DNF, tutti a causa di problemi: si era ritirato già a Jeddah, Imola, Monza, Singapore e Messico.

Anche rispetto al compagno di squadra Ocon, le rotture sono state molte di più. Infatti il francese si è ritirato solo 2 volte, e questo non fa che aumentare la frustrazione di Fernando. Esteban alla fine lo ha battuto di 11 punti per l’8° posizione ed è chiaro che ciò ha fatto una grande differenza.

Alonso frustrato dopo l'ennesimo ritiro: "Sono felice che sia finita"

“Purtroppo un altro problema al motore, quindi è stato il riassunto dell’anno. Sfortunatamente sull’auto 14, succedono sempre queste cose, quindi ancora una.”, ha commentato Alonso, come riportato da Motorsport.com.

“Sono felice che sia finita.“, ha aggiunto lo spagnolo, che poi ha ricordato altri due problemi di affidabilità, in Austria e in Australia, accaduti rispettivamente nella sprint e nelle qualifiche, che hanno compromesso il weekend.

“Come sapete, ci sono fatti che quest’anno sono stati contro di noi nell’auto 14. Sei ritiri, ma anche altri problemi che non contano come ritiri ma lo erano, come in Australia, il problema delle qualifiche. La gara sprint in Austria, non l’ho nemmeno iniziata, e cose del genere.

“Quindi penso che ci siano nove o 10 problemi di affidabilità, che a questo livello non è ovviamente accettabile. E tutti capita alla mia auto.

La frustrazione di Alonso è comprensibilmente grande e perciò non vede l’ora di iniziare il nuovo percorso con Aston Martin: domani sarà in pista ad Abu Dhabi per i test delle gomme Pirelli. “Quindi sono felice di finire e iniziare già lunedì le prove del sedile con Aston Martin, martedì il test delle gomme, e si spera un nuovo progetto con più fortuna.”

Nonostante tutto, Fernando ha sottolineato quanto ci tenga alla Renault/Alpine, dove ha guidato per otto stagioni più una da collaudatore in tre diverse parentesi, vincendo i suoi due titoli mondiali nel 2005 e nel 2006.

“Sulla frustrazione di oggi non c’è nulla che possa fare, ma sono molto grato. Penserò sempre ad Alpine o Renault con bei ricordi. Abbiamo vinto i due campionati, ho trascorso nove anni della mia vita in Formula 1 con Renault o Alpine. Sarò sempre grato e auguro loro buona fortuna il prossimo anno.”, ha concluso.

+ posts