Retroscena debutto De Vries: due Campioni mi hanno incoraggiato

Retroscena debutto De Vries: due Campioni mi hanno incoraggiato

22 Gennaio 2023 0 Di Martina La Camera

Nyck De Vries ha svelato quali piloti lo hanno supportato durante il suo debutto in Formula 1 e quanto il loro aiuto sia stato inaspettatamente determinante per la buona riuscita del week-end di Monza

Il debutto in F1 è sempre rischioso. Da una parte l’occasione che aspetti da una vita, dall’altra la paura che sia l’ultima. Deve esserci stato questo genere di pensieri nella mente di Nyck De Vries quando ha scoperto che avrebbe gareggiato al Gran Premio d’Italia, in Williams, al posto di Alex Albon.

Quest’ultimo, assente per un problema di appendicite, ha lasciato nelle mani dell’olandese un’occasione d’oro. Il Gran Premio ha visto 9 piloti andare in penalità a Monza, compreso Max Verstappen. De Vries qualificato tredicesimo, dopo essere giunto in Q2 a differenza del più navigato compagno di squadra Nicholas Latifi, è scalato in ottava posizione, accanto a Verstappen, in quarta fila.

In gara Nyck De Vries, alla prima esperienza, si è dimostrato un pilota concreto e solido, nonostante dei momenti di paura causati dall’ingresso di una gru per trasportare fuori dal circuito la McLaren di Daniel Ricciardo, rimasta ferma in pista. De Vries ha concluso la gara nono, cogliendo due punti per la Williams e mettendosi in luce.

L’occasione irripetibile, quindi, è stata colta in pieno da De Vries che, dopo poche settimane, è stato annunciato in AlphaTauri al fianco di Yuki Tsunoda.

Incoraggiamenti “fraterni” per De Vries

In un episodio di Beyond The Grid, De Vries è tornato a parlare di quel week-end. Nyck ha voluto ringraziare alcuni piloti che lo hanno molto supportato in quella circostanza di forte tensione. In particolare, il Campione olandese Max Verstappen lo ha incoraggiato per tutto il fine settimana.

“È stato unico. Ci conosciamo [io e Verstappen] da quando eravamo bambini. Siamo cresciuti nella stessa era delle corse. Noi, credo, ci siamo avvicinati al karting e alle corse nei nostri primi anni, molto simili. Entrambi abbiamo viaggiato in un furgone con i nostri papà. Ci rispettavamo davvero e ci vedevamo ogni fine settimana, più o meno.”

Retroscena debutto De Vries: due campioni mi hanno incoraggiato

“Ma stranamente, perché Max è ovviamente due anni più giovane di me, non abbiamo mai gareggiato uno contro l’altro. Quindi, Monza è stata la prima volta nella nostra vita che abbiamo gareggiato l’uno contro l’altro, e ironicamente, siamo persino finiti uno accanto all’altro sulla griglia”, ha detto De Vries.

“Stavamo messaggiando su di questo… il sabato sera e ci stavamo scrivendo di nuovo la domenica mattina. Sulla griglia è venuto a trovarmi, come fa un fratello maggiore, è venuto da me e mi ha incoraggiato un po’, il che è stato molto gentile. È stato di grande aiuto.”

Il supporto della Mercedes

Le parole di Max hanno aiutato molto De Vries, ma anche i suoi ex-alleati in Mercedes non sono stati da meno. Il sette volte Campione del Mondo, Lewis Hamilton, e George Russell lo hanno sostenuto.

“Lewis mi ha inviato un messaggio sabato sera [prima del Gran Premio d’Italia], che è stato super gentile – e sia Lewis che George si sono congratulati con me alla fine della gara e mi hanno abbracciato e tutto il resto.”

“Quindi, ricevere il loro sostegno ha significato tutto per me, ed è stato molto travolgente ricevere il supporto… dall’interno; sanno quello che serve, sanno quello che vuole dire, e sentire la loro comprensione è stato bello.”

Ricevere il giusto appoggio da parte di piloti che sanno cosa significa affrontare quei momenti ha sicuramente rappresentato un aiuto inestimabile per Nyck De Vries. Il prossimo anno finalmente lui e Max gareggeranno costantemente nello stesso campionato. Correranno in due squadre fortemente legate, per Nyck ciò rappresenterà un’occasione persino più rilevante del suo stesso debutto.

+ posts