F3 | Qualifiche GP di Monaco: Minì in pole position

F3 | Qualifiche GP di Monaco: Minì in pole position

26 Maggio 2023 0 Di Tommaso Pelizza

Gabriele Minì conquista la pole position nel principato di Monaco, alle sue spalle Dino Beganovic.

Buongiorno dal principato di Monaco, tutto è pronto per le qualifiche della Formula 3 che torna a Montecarlo dopo gli anni della F3 europea. Per evitare problemi legati al troppo traffico in pista, la federazione ha deciso di adottare un format a gruppi, con gruppo A e gruppo B che saranno i seguenti:

I gruppi per le qualifiche della Formula 3
I gruppi per le qualifiche di Monaco, divisi per numeri pari e dispari

Gruppo A

Nel gruppo A i primi tempi competitivi arrivano dopo 5 minuti di 15 di sessione, con Oliver Goethe che si porta sul 28 basso. Dopo 3 minuti è Dino Beganovic a portarsi davanti a tutti con un 1:25.308, che viene poi battuto da entrambe le Hitech di Sebastian Montoya e Luke Browning, che fanno rispettivamente segnare un 1:25.228 ed un 1:24.650.

Beganovic poi si migliora ulteriormente, superando il muro del 25, mentre Montoya viene scavalcato da Colapinto. Negli ultimi 2 minuti ancora la Hitech, con 2 ottimi giri da parte sempre di Montoya e Browning. Il britannico stampa un incredibile 1:23.883 e si porta avanti a tutti, mentre Sebastian segue a 239 millesimi (1:24.122 per il colombiano).

Negli ultimi secondi è sfida tra Beganovic e Browning; lo svedese della Prema si porta in pole per 3 millesimi davanti a Browning, che si migliora facendo il fucsia nel T1 senza però concludere il tentativo a causa di un errore alla Nouvelle Chicane.

Errore anche per Sebastian Montoya, che si stava anch’egli migliorando: il colombiano tocca il muro danneggiando la posteriore destra.

Montoya subito dopo l'incidente
Montoya subito dopo l’incidente

Ecco la classifica del gruppo A. Dino Beganovic è il più veloce di tutti, seguito da Browning, Montoya, Colapinto e Fornaroli.

Gruppo B

Scendono in pista anche i piloti del gruppo B. Questi 15 potrebbero avere un vantaggio rispetto al gruppo A, in quanto hanno la possibilità di girare su pista più gommata.

Il primo a far segnare un tempo è Hunter Yeany, seguito da Minì e Collet. I tempi sono ancora molto alti e si dovrà aspettare per vedere croni competitivi. Il primo di essi arriva a 10 minuti dalla fine con il 26.150 di Paul Aron, seguito da O’Sullivan che viene poi scavalcato da Bortoleto. Si porta poi davanti a tutti Collet, con un 1:25.568 subito battuto dal 24.946 di Gabriele Minì, segue poi Bortoleto che a causa di problemi col traffico alla Rascasse non riesce ad ottenere più del terzo tempo.

Cambia la leadership a 6 minuti dalla fine, con Martì che fa segnare un 1:24.850 per portarsi davanti a tutti, ma dura poco perché Minì ed Aron si portano rispettivamente sul 24 e 1 e 24 e 3, scavalcando il pilota della Campos. Pepe perde poi altre 2 posizioni, in quanto si migliorano Bortoleto prima e Collet poi, mentre la davanti Minì abbassa ulteriormente, passando sul traguardo in 1:24.139.

Gabriele non si ferma, infatti al calare della bandiera a scacchi ottiene il miglior tempo assoluto in 1:23.278. Pole position per il pilota italiano del vivaio Alpine, che compie un secondo settore da paura e da 8 decimi a tutti gli avversari del suo gruppo.

Classifica del gruppo B: Minì il più veloce
La classifica del gruppo B

A completare la prima fila in griglia di partenza domenica sarà Dino Beganovic, autore del secondo tempo assoluto di queste qualifiche.

+ posts