Il Gran Premio d’Italia in numeri: 3213 giorni dopo.

Il Gran Premio d’Italia in numeri: 3213 giorni dopo.

17 Settembre 2021 0 Di Nicola Cobucci

Non c’è dubbio, i protagonisti del Gran Premio d’Italia sono stati McLaren e Daniel Ricciardo. Sia il team che il pilota hanno rotto un digiuno durato più del previsto. Andiamo a scoprire le statistiche e i numeri della gara di Monza.

3213. Ecco quanti giorni ha dovuto aspettare la McLaren per tornare alla vittoria. 3213 giorni sono passati dalla vittoria del Gran Premio del Brasile del 2012 al Gran Premio d’Italia del 2021. A 8 anni, 9 mesi e 18 giorni è stato il sesto divario più lungo tra due vittorie per un costruttore nella storia della F1. Solo Ligier – 14 anni, 7 mesi e 22 giorni – aveva trascorso più tempo senza vittorie, con un periodo fuori dalla F1 nel mezzo. L’attesa della McLaren per un 1-2 è stata ancora più lunga in quanto non conquistavano una doppietta dal Gran Premio del Canada del 2010 ben 218 gare fa.

Per Daniel Ricciardo l’attesa non è stata così atroce come quella della McLaren, ma sono stati 1204 giorni dolorosi da quando ha vinto il Gran Premio di Monaco nel lontano 2018. È solo il quarto podio di Ricciardo da quella vittoria e il suo primo come pilota McLaren. Il compagno di squadra Lando Norris si è assicurato il suo miglior piazzamento di sempre in Formula 1 con il secondo posto, aiutando la McLaren a diventare l’unica squadra a segnare una doppietta nel 2021 finora.

Il Gran Premio d'Italia in numeri: 3213 giorni dopo. Non c'è dubbio, i protagonisti del Gran Premio d'Italia sono stati McLaren e Daniel Ricciardo.

La McLaren ha segnato un totale di 45 punti nel weekend – 27 da Ricciardo dopo il terzo posto nella Sprint Qualifying e i punti extra per il giro più veloce, 18 da Norris. Questo è il terzo punteggio più alto con cui una squadra è mai uscita da un weekend di Formula 1. Alla fine della stagione 2014 sono stati assegnati doppi punti ad Abu Dhabi, con la Mercedes che ha segnato un totale di 50 punti e la Williams che ha segnato 66 punti. Ciò significa che nessuna squadra ha mai segnato più punti in un weekend senza punti doppi della McLaren al Gran Premio d’Italia 2021.

Dietro alla McLaren è finita la Mercedes di Valtteri Bottas. Dopo aver vinto la Sprint Qualifying, Bottas ha dovuto iniziare la gara dal fondo della griglia al 19° posto a seguito di un cambio della Power Unit. Il finlandese ha scalato la classifica e ha guadagnato un totale di 16 posizioni, il massimo in una gara dal Gran Premio di Abu Dhabi 2019.

Il Gran Premio d'Italia in numeri: 3213 giorni dopo. Non c'è dubbio, i protagonisti del Gran Premio d'Italia sono stati McLaren e Daniel Ricciardo.

Il compagno di squadra di Bottas, Lewis Hamilton, non è riuscito a segnare punti per la seconda volta nel 2021 a causa di uno scontro con il rivale del titolo Max Verstappen alla Prima Variante. È stato un caso in cui la storia si è ripetuta in più di un modo. Hamilton e Verstappen erano già venuti alle mani quest’anno a Silverstone, ripetendo ciò che avevano fatto i rivali al titolo nel 1995 Damon Hill e Michael Schumacher. Hill e Schumacher si scontrarono anche a Monza in quella stagione. Verstappen precede Hamilton di 5 punti, un allungo di due punti dovuto al suo secondo posto nella Sprint Qualifying.

La Williams e George Russell hanno ottenuto un terzo piazzamento nella zona punti nelle ultime quattro gare. Russell ora si trova a soli tre punti da Yuki Tsunoda dell’AlphaTauri in classifica. Tsunoda ha sopportato una stagione difficile che è stata resa più dura da un DNS a Monza. La Williams ha ora 19 punti di vantaggio sull’Alfa Romeo nel campionato costruttori con otto gare da disputare.

+ posts