Wolff prevede: “Russell sarà primo dopo curva 2.”

Wolff prevede: “Russell sarà primo dopo curva 2.”

25 Settembre 2021 0 Di Nicola Cobucci

Il boss della Mercedes Toto Wolff crede che il suo futuro pilota George Russell potrebbe guidare il Gran Premio di Russia domani dopo essersi qualificato terzo con la Williams.

George Russell ha dato seguito al suo fantastico secondo posto in griglia sul bagnato a Spa il mese scorso con il terzo posto in una fantastica qualifica a Sochi.

Il 23enne ha centrato la Q1 con un giro finale che lo ha portato all’11° posto, alle spalle del suo ottimo compagno di squadra.

In Q2 è riuscito a mettersi nei dieci e a passare alla fase finale della qualifica. Con il passare del tempo, la pista ha cominciato ad asciugarsi e Russell è stato il primo a scommettere sulle gomme slick.

Russell ha conquistato il terzo posto in griglia dietro la McLaren di Lando Norris e la Ferrari di Carlos Sainz, con Lewis Hamilton solo quarto dopo due incidenti.

Il boss della Mercedes crede che il suo futuro pilota George Russell potrebbe guidare il Gran Premio di Russia domani dopo aver conquistato..

Wolff crede che il terzo posto in griglia di Russell è la miglior posizione possibile per la partenza di domani.

“Non sarei sorpreso se George fosse in testa alla gara dopo la curva 2”, ha detto Wolff.

“E sarà molto divertente da guardare. Finché Lewis può recuperare posizioni, potremmo avere il presente e il futuro in P1 e P2! Ma a parte gli scherzi, oggi abbiamo visto una grande prestazione.”

Russell si è detto “altrettanto felice” come lo era dopo essersi qualificato secondo a Spa e ha detto che il suo passo gara venerdì “è stato uno dei migliori dell’anno” e punta al podio.

Il boss della Mercedes crede che il suo futuro pilota George Russell potrebbe guidare il Gran Premio di Russia domani dopo aver conquistato..

“Siamo abbastanza veloci in rettilineo, quindi dobbiamo tornare a salire sul podio. Non abbiamo nulla da perdere“, ha detto Russell.

Russell ha chiamato i box per le slick in Q3 e ha detto di aver perso quasi immediatamente la macchina quando ha lasciato il box con le gomme da asciutto.

“La chiamata era ad alto rischio, specialmente in queste condizioni, e quando sono uscito dalla pitlane con le slick l’ho quasi messa a muro”, ha concluso Russell.

+ posts