Jacques Villeneuve torna a parlare: “I punti non riflettono la classifica attuale.”

Jacques Villeneuve torna a parlare: “I punti non riflettono la classifica attuale.”

15 Ottobre 2021 0 Di Nicola Cobucci

Jacques Villeneuve, il campione del mondo di F1 nel 1997, crede che Lewis Hamilton sia sfuggito con leggerezza ad alcuni degli errori che ha commesso in questa stagione.

Jacques Villeneuve, ex opinionista di Sky Sport F1, ritiene che l’attuale classifica non rappresenti accuratamente la stagione di Max Verstappen e Lewis Hamilton finora, con l’inglese che è fuggito alla leggera dagli errori che ha commesso in questa stagione. Solo sei punti separano Verstappen e Hamilton a sei gare dalla fine.

“I punti non riflettono la classifica attuale”, ha detto Villeneuve alla Gazzetta dello Sport.

“Hamilton ha commesso molti errori, ma ha pagato un prezzo basso rispetto a Verstappen. Pensate solo ai ritiri di Verstappen in Ungheria e in Gran Bretagna. Poi queste erano gare facili per la Mercedes, mentre Lewis era un po’ fuori.”

Jacques Villeneuve, il campione del mondo di F1 nel 1997, crede che Lewis Hamilton sia sfuggito con leggerezza ad alcuni degli errori che ha commesso in questa stagione.

“Su altri circuiti avevano meno ritmo o hanno commesso errori, come in Turchia. Eppure sono ancora vicini in classifica e quindi è molto difficile dire chi vincerà questo campionato.”

“Finora la Red Bull e Max Verstappen sono stati perfetti, mentre si può vedere un po’ di stanchezza in Mercedes e Hamilton.”

Villeneuve crede che la Mercedes non sia forte come in passato, ma che il potenziale della sua vettura sta migliorando con il passare della stagione.

“In passato, la Mercedes non aveva davvero bisogno di spingere, ma ha vinto comunque. Come la Ferrari con Schumacher. Tutti dicevano che erano dei geni, anche quando hanno commesso errori tattici, erano così forti che alla fine hanno vinto comunque.”

Jacques Villeneuve, il campione del mondo di F1 nel 1997, crede che Lewis Hamilton sia sfuggito con leggerezza ad alcuni degli errori che ha commesso in questa stagione.

“Puoi vedere con la Mercedes che la squadra e il pilota non sembrano più uniti come prima, se si seguono le loro dichiarazioni. Ma non puoi assolutamente considerare la Mercedes morta. In Turchia, hanno guidato con l’ala più carica e nessuno è riuscito a tenere la loro velocità di punta. Forse hanno aumentato il potenziale del motore.”

“Se possono continuare a farlo, Hamilton andrà bene ad Austin e in Brasile, sarà di grande aiuto.”

+ posts