Masi risponde alle critiche: “Nessuno steward sarà mai apprezzato”

Masi risponde alle critiche: “Nessuno steward sarà mai apprezzato”

24 Novembre 2021 0 Di Daniele Donzelli

Nell’ultimo periodo, ci sono state diverse critiche nei confronti di Masi e delle decisioni prese dalla FIA. Ecco la risposta dell’australiano, che ha difeso la direzione gara.

Le ultime due gare hanno visto alcuni episodi controversi, su cui la FIA ha preso una decisione definitiva dopo molto tempo. In Brasile, sono passati ben 5 giorni dalla gara prima di avere un verdetto sul duello tra Hamilton e Verstappen. Lo scorso weekend, in Qatar, le bandiere gialle hanno condizionato le qualifiche, e la direzione gara si è presa quasi 24 ore per analizzare l’episodio, per poi combinare una penalità a Bottas e a Max.

Non si può certo affermare che fare il commissario di gara sia semplice. Quest’anno in particolare, infatti, ogni decisione può spostare l’ago della bilancia, quindi la pressione è sicuramente tanta. A molti però il tempo preso per proclamare una sentenza è sembrato esagerato.

F1 | A Montecarlo vincono i piloti, perde la Direzione gara

Masi difende gli steward

Diversi hanno accennato alla possibilità di mantenere gli stessi giudici a ogni gara, per avere sempre lo stesso metro di giudizio. Michael Masi, direttore di gara, non è convinto che questa sia la soluzione giusta. Come riporta racefans.net, Michael ha affermato che “si rischierebbero dei pregiudizi” da parte di chi decide.

Meglio invece cambiare ogni weekend, anche se ovviamente “Ci saranno sempre delle piccole differenze tra i nostri punti di vista“.

Masi ha speso parole in difesa degli steward che hanno preso le decisioni nell’ultimo periodo. L’australiano ha sottolineato anche come sia la prima volta in cui bisogna decidere in un mondiale così combattuto per questa gestione (Masi, infatti, è a capo della direzione gara dal 2019).

“Dobbiamo ricordarci che è la prima volta da tempo che ci troviamo di fronte ad una vera lotta per titolo, tra due grandi piloti e tra due grandi scuderie. Da direttore di gara posso dirvi che nessuno steward sarà mai apprezzato dalla gente. Alla fine, è parte del lavoro che svolgiamo, e di qualunque giudice o arbitro di qualunque sport” ha dichiarato.

F1 - Masi non è frustrato. Forse dovrebbe esserlo | Formula Uno Analisi  Tecnica

Infine, rispondendo alle critiche riguardanti il troppo tempo impiegato per gli ultimi verdetti, ha aggiunto che gli steward stanno cercando di fare del loro meglio per evitare di prendere decisioni sbagliate:

“Si tratta di una cosa insolita, penso sia semplicemente dovuto a ciò che c’è in gioco. Dietro ciascuna delle decisioni c’è grande attenzione. Credo quindi che vogliano prendere la decisione giusta, che non possa dia possibilità di ricorsi, per questo impiegano tutto questo tempo” ha concluso.

FORMULA 1 – Pagina 7 – Duemotori
+ posts