Andretti: “Si possono spendere meno di 13 milioni”

Andretti: “Si possono spendere meno di 13 milioni”

31 Dicembre 2021 0 Di Tommaso Pelizza

In molti nel team Avalanche Andretti pensano che il budget cap fissato dalla federazione sia un po’ troppo alto, in quanto la spesa di 13 milioni di euro é difficilmente raggiungibile.

Come sappiamo già da un po’ di settimane, la federazione ha introdotto un budget cap che entrerà in vigore dal primo ottobre del 2022, la spesa massima raggiungibile sarà di 13 milioni e secondo quanto scritto da Motorsport.com, il team principal della Avalanche Andretti Roger Griffiths pensa che questo limite verrà difficilmente raggiunto da molti: “Ovviamente dipende tutto dalle dimensioni della propria azienda, noi siamo un’organizzazione abbastanza modesta che non ha spese troppo significative, quindi rimarremo tranquillamente nei limiti imposti dalla FIA, potenzialmente si potevano anche introdurre i costi legati ai piloti in questi 13 milioni”.

“Andretti è un business”

Griffiths aggiunge anche altri dettagli sul modello Andretti dicendo: “Noi non abbiamo imprenditori che staccano assegni ogni anno per aiutarci a coprire le spese di eventuali perdite. Se vuoi spendere, i soldi li devi avere. Abbiamo un ricavo molto semplice, sponsor e premi in denaro, nient’altro, Andretti è un business e se finiamo in rosso rischiamo di sparire dall’automobilismo in quattro e quattr’otto”.

Budget cap completamente estraneo al cambio di regole

Per Griffiths questo nuovo limite però non è legato al cambio regolamentare che introdurrà le nuove Gen3 poiché lo sviluppo delle nuove monoposto è già avviato da tempo. “La maggior parte del denaro stanziato per la season 9 e la season 10 sarà già stato speso per delle nuove attività di ricerca e sviluppo, per cui non penso che in queste due stagioni il limite possa entrare subito in vigore”.

+ posts