Come sarebbe un “Hamilton F1 Team”? Pt.2

Come sarebbe un “Hamilton F1 Team”? Pt.2

23 Gennaio 2022 2 Di Fabrizio Parascandolo

Nell’articolo di ieri ci siamo cimentati nella creazione di un ipotetico Team di Hamilton in Formula 1.

Oggi completiamo con gli ultimi quattro componenti fondamentali: gli sponsor, le tute da gara, la livrea della vettura e i piloti.

Gli sponsor

Per quanto riguarda la questione economica degli sponsor, abbiamo deciso di includere tutti quelli legati al pilota, o i suoi marchi personali.

La lista comprende, tra i tanti, Tommy Hilfiger, Monster, Bose, LG, Puma, The Hamilton Commission.

Le tute

Passiamo adesso al lato grafico della scuderia.

Considerando che il pilota stravede per il colore viola, abbiamo deciso di adottare quest’ultimo come colore principale.

Questo è un semplice concept di quello che potrebbero essere le divise dei piloti.

Come potete vedere, abbiamo tre diverse gradazioni di viola, dal più scuro predominante a quello intermedio sui fianchi, con delle linee ancora più chiare come contorno.

La livrea

Non sarebbe realistico cambiare totalmente il colore della livrea della vettura.

Di conseguenza abbiamo deciso di mantenerlo sempre sul viola, schiarendolo un po’ rispetto alle tute per creare un contrasto piacevole.

Da notare anche i copri cerchi viola con i led fluorescenti.

Chiaramente, il progetto è stato realizzato su un modello 2022.

I piloti

Se avete osservato attentamente la macchina, avrete sicuramente notato il numero 10.

A quale pilota corrisponde tale numero attualmente? Esatto, Pierre Gasly.

Tale scelta è condizionata anche dalla grande stima da parte di Lewis nei confronti del pilota Alpha Tauri.

Come potete leggere cliccando qui, il futuro del francese è forse la più grande incognita tra i protagonisti del circus.

Difficile ipotizzare un ritorno in Red Bull, le porte sembrano chiuse anche altrove, quindi pensiamo che possa essere il nome perfetto per il team del sette volte campione del mondo.

Sarebbe il primo pilota, per la prima volta nella sua carriera al centro del progetto.

Avrebbe comunque bisogno di un compagno, ovviamente. Quale scelta migliore di Nyck De Vries?

Per il campione F2 nel 2019 sembra essere sfumata la chance di ottenere un sedile nella massima serie del Motorsport.

Si parlava tanto di un possibile approdo in Williams o Alfa Romeo per il 2022, ma niente da fare.

Ricordando, inoltre, che attualmente guida in FE con la Mercedes, casa legatissima all’inglese.

Secondo voi, un team composto da questi elementi, potrebbe diventare uno dei più vincenti della nuova era?

+ posts