FIA, ascolta Seidl: “Smettete di trasmettere i team radio tra squadre e direzione gara”

FIA, ascolta Seidl: “Smettete di trasmettere i team radio tra squadre e direzione gara”

28 Gennaio 2022 0 Di Matteo Poletti

Andreas Seidl, team principal della McLaren, si è pronunciato in favore di un divieto sulla trasmissione delle comunicazioni radio tra i team e la FIA.

A inizio 2021, si è assistito all’introduzione in Formula 1 della trasmissione delle comunicazioni radio tra le varie squadre (quasi sempre rappresentate dai team principal) e la direzione gara (ovvero Michael Masi).

Se nella prima parte di stagione la novità è passata pressoché inosservata e non si sono riscontrate né approvazioni né polemiche, la situazione si è fatta piuttosto controversa sul finire di stagione.

Mentre la corsa per il titolo entrava nella fase finale, sia Mercedes che Red Bull hanno ricorso ad un uso massiccio di questa introduzione per volgere le gare in loro favore.

Già alla penultima gara a Jeddah, in Arabia Saudita, si è assistito ad alcune negoziazioni decisamente fuori luogo tra Red Bull, FIA e Mercedes, che cercavano di mettersi d’accordo sull’ordine di ripartenza dopo una bandiera rossa.

fia red bull mercedes team radio

Il culmine, però, arriva al gran finale di Abu Dhabi.

Dopo l’incidente di Latifi e il conseguente regime di safety car, Toto Wolff chiede a Michael Masi di concludere la gara sotto regime di safety car.

Ad un box di distanza, il suo omologo Red Bull Christian Horner sprona il direttore di gara australiano a far ripartire la corsa e a far sdoppiare le vetture tra il suo pilota Verstappen ed Hamilton.

Il regolamento parla chiaro: ad un giro dalla fine si può ripartire ma con i doppiati tra i piloti a pieni giri.

Masi, invece, decide di far ripartire la corsa per un ultimo giro dopo aver fatto sdoppiare solamente le auto tra i due contendenti al titolo.

Scelta che favorisce Red Bull e scatena la furia di Wolff, il quale tuona in radio: “No Mikey, questo non è per niente giusto!”

toto wolff team radio fia

Non soddisfatto dell’esperimento, il direttore generale e responsabile sportivo della F1 Ross Brawn ha rivelato di star considerando la rimozione di queste comunicazioni.

“È inaccettabile che i team principal mettano Michael [Masi] così sotto pressione durante le gare”, ha spiegato il britannico.

“Toto Wolff non può impedire di far uscire la safety car e Christian Horner non può chiedere di far sdoppiare le vetture. Questo è discrezione del direttore di gara. Interromperemo queste comunicazioni nel 2022”.

ross brawn fia

Seidl, tuttavia, riterrebbe sufficiente che queste comunicazioni smettano di venire trasmesse in mondovisione dalla FOM.

“Penso che l’unica ragione per cui si discute su questo è perché viene trasmesso”, ha commentato il team principal McLaren a Speedcafe.com. “Queste comunicazioni ci sono da tempo, ma prima non erano ascoltate da tutto il mondo. Questa è la grande differenza”.

Andreas Seidl McLaren squadre
+ posts