Chris Horner: “Perez non accetta di essere secondo pilota”

Chris Horner: “Perez non accetta di essere secondo pilota”

26 Maggio 2022 0 Di Tommaso Pelizza

Il team principal Red Bull Christian Horner pensa che il messicano Sergio Perez non abbia accettato il suo status da seconda guida nel team. Ha comunque riservato elogi verso il Messicano, reputandolo grande giocatore di squadra dopo il gesto della Spagna.

Cosa è successo in Spagna?

Durante il Gran Premio a Barcellona, è stato chiesto al messicano di far passare il suo compagno Max Verstappen, nonostante un grosso disappunto da parte di Checo, che in radio ha reputato il gesto del team Red Bull molto sleale ed ingiusto nei suoi confronti.
Nelle interviste post-gara ha poi in parte ribadito la cosa, dicendo di essere deluso dalla scelta del team, e che volesse giocarsi la vittoria assieme al compagno di squadra.

Sergio Perez e Max Verstappen durante il GP di Spagna.

Le opinioni di Horner

Il team principal Christian Horner pensa che, dopo l’avvenimento della Spagna, Sergio Perez non accetti quelle che sono le gerarchie nel team, e che quindi non accetti il suo status da seconda guida (che fino alla bandiera a scacchi di Barcellona non era stato considerato né da Horner, né da Verstappen).
Nonostante ciò però ha sia proferito attenuanti al pilota messicano, che degli elogi per la sua maturità ed il suo giocar di squadra.

Essere il compagno di squadra di Max non è per niente facile, perché hai tantissima pressione addosso, ma penso che Sergio abbia la maturità e l’esperienza per affrontare tutto ciò al meglio. Sergio sa che ha lo stesso equipaggiamento che adotta Max, ma vuole anche essere sincero con se stesso ed essere soprattutto realistico per quanto riguarda le sue aspettative”.

Ha finalmente una macchina competitiva, e vuole quindi dimostrare a tutti il suo grande valore facendo del suo meglio. In questo suo secondo anno sta dimostrando di poter tenere testa a Max dopo un primo anno in cui doveva prendere confidenza con il team. Confidenza che ora possiede e che dimostra di avere in pista. Ovviamente lo o contrassegna poi quel che è il suo grandissimo spirito di squadra”.

Sergio Perez ed il test

In questi 2 anni in Red Bull Sergio Perez è riuscito a “passare” un test che altri piloti non sono riusciti a completare al meglio: ovvero essere un pilota che porti risultati assieme a quelli che porta a casa Max.
Ci hanno provato piloti come Pierre Gasly ed Alex Albon, ma purtroppo per loro, hanno fallito.

Grazie a queste ottime prove offerte da Sergio in pista, iniziano a circolare voci su un possibile rinnovo del suo contratto in Red Bull.
Horner ha parlato anche di ciò dicendo: “Tra un po’ di tempo andremo anche a parlare di quello che sarà il suo futuro, ma non abbiamo alcuna fretta”.

+ posts