Esteban Ocon furente dopo la penalità: “Non è giustificata”

Esteban Ocon furente dopo la penalità: “Non è giustificata”

30 Maggio 2022 0 Di Tommaso Pelizza

Esteban Ocon è stato retrocesso dalla 9a alla 12a posizione nella classifica finale del Gran Premio di Monaco, a causa di una penalità di 5 secondi per un contatto con Lewis Hamilton, ritenuta ingiusta dal pilota francese.

Una penalità non giustificata

Esteban Ocon, nell’intervista post gara effettuata da Sky Sport, e poi riportata da Racing News 365 , ha criticato apertamente la penalità inflittagli dagli steward per un contatto con Lewis Hamilton.
L’alfiere dell’Alpine è stato così retrocesso fuori dalla top 10 con questa penalizzazione, e non sembrava per nulla contento della scelta presa dalla direzione di gara.

Tutto stava andando bene, infatti penso di aver lavorato bene assieme al team questo weekend. Procedeva tutto al meglio finché non è arrivata questa penalità, che ritengo totalmente ingiustificata. Sono davvero frustrato perché ha rovinato il nostro risultato finale, ma ormai non si può tornare indietro”.

Esteban Ocon durante il gran premio di Monaco

Un incidente di gara

Ocon ha poi rilasciato la sua versione riguardo al contatto incriminato dicendo: “Io e Lewis stavamo gareggiando normalmente, e stavamo come di consueto lottando per la posizione. Lui era dietro di me, con un set di gomme diverso rispetto al mio, ed era più veloce, ma stavamo semplicemente lottando. Per sorpassare a Monaco un po’ di contatto c’è sempre, perché di fatto non c’è spazio, ma nessuno dei due ha sofferto alcun tipo di danno. Stavamo gareggiando puliti, e la scelta presa nei miei confronti è davvero ingiusta”.

Esteban ha poi aggiunto di aver avuto un confronto con gli steward dopo la gara, per avere dei chiarimenti riguardo alla penalità.
Dopo la gara sono andato dagli steward per avere ulteriori chiarimenti, e loro mi hanno detto che se si fosse presentata questa situazione l’anno scorso, si sarebbe lasciato correre e quindi l’avrebbero etichettato come incidente di gara. Non so davvero cosa sia cambiato rispetto all’anno scorso”.

+ posts