Vasseur in Ferrari: le opinioni dei piloti.

Vasseur in Ferrari: le opinioni dei piloti.

16 Dicembre 2022 0 Di Martina La Camera

Frédéric Vasseur è stato annunciato Team Principal e General Manager della Scuderia Ferrari. L’ex uomo Alfa ha un passato non indifferente nelle categorie minori, ma sarà capace di gestire un Team così complesso? Ecco cosa pensano di lui i piloti Leclerc e Sainz.

La vita professionale di Frédéric Vasseur è sempre stata legata all’automobilismo. Dalla laurea in ingegneria aeronautica fino al recente ruolo di Team Principal e amministratore delegato in Alfa Romeo F1, il nuovo manager Ferrari ha fatto carriera passando per le categorie minori.

Nel 1996 ha fondato il Team ASM, per il quale sono passati piloti come Lewis Hamilton e Nico Rosberg. Ma tanti altri sono i talenti scoperti anche grazie a Vasseur. Nel 2004, infatti, Frédéric ha fondato proprio con Nicolas Todt, attuale manager di Leclerc, il team automobilistico ART Grand Prix per il quale lo stesso Charles ha corso.

Vasseur con Leclerc e Hamilton

Con questa squadra Vasseur ha partecipato alla GP2 e alla GP3, conquistando 8 Campionati Costruttori e 11 Piloti. Ha poi lasciato il team per il grande salto in F1, dapprima con la breve esperienza in Renault poi con la squadra svizzera. Con il Team Sauber, poi Alfa Romeo, Vasseur ha affrontato periodi di alti e bassi. A fine contratto l’Alfa, sotto la direzione di Frédéric, ha conquistato, a partire dal 2018, 3 ottavi posti, un nono, e un recentissimo sesto posto targato 2022 che mancava al team svizzero da dieci anni. Ora però per Frédéric Vasseur le carte sul tavolo cambiano, e parecchio.

Le parole di Leclerc

Dopo vari nomi fatti nei giorni passati, su chi avrebbe dovuto sostituire l’uscente Mattia Binotto, la decisione è stata presa in tempi brevi. Poco prima dell’annuncio Charles Leclerc aveva parlato proprio di Vasseur.

“Posso solo parlare della mia esperienza con Fred che è stata buona. Ho lavorato con lui già dalle categorie junior dove ha creduto in me e abbiamo sempre avuto un buon rapporto.

“Vasseur è da sempre uno molto diretto, molto onesto e questa è una cosa che mi è piaciuta” ha detto Leclerc.

Vasseur con Leclerc in Alfa Romeo

Il rapporto tra Sainz e Vasseur

Non solo Charles ma anche Carlos Sainz ha rivelato di conoscere personalmente il nuovo Team Principal. Dopo l’annuncio il pilota spagnolo ha quindi voluto sentire telefonicamente il nuovo membro della squadra. Queste le parole di Sainz a proposito dell’arrivo di Vasseur in Ferrari.

“Ogni volta che arriva qualcuno di nuovo, ha una motivazione in più, e vuole fare bene per se stesso e per la squadra”, ha detto Sainz.

“Devi dargli il tempo di vedere come funziona il team, sapere quali cambiamenti sono necessari. La Ferrari è molto grande e so che ci vorrà del tempo. Non succede da un giorno all’altro.”

“Ho sentito molte cose buone su di lui”, ha detto Sainz.

“Lo conosco personalmente, voleva già ingaggiarmi per andare alla Renault. Gli ho parlato ieri, l’ho chiamato e ho avuto il mio primo contatto come pilota Ferrari.

“So che farà bene.”

A partire dal 2023 Vasseur si troverà a gestire un team tanto storico quanto complesso come la Scuderia Ferrari. Vasseur sarà per la prima volta catapultato in una squadra di F1 con le capacità economiche e tecniche per combattere nelle prime posizioni. Sainz si dice fiducioso ma predica la necessità di tempo per Vasseur per adattarsi alle nuove dinamiche di squadra. La sua posizione, però, non ne concederà molto. Sulla figura del Team Principal ricadono sempre le responsabilità e su quella del Team Principal Ferrari ancora di più.

Passano gli anni ma la domanda finale resta questa: sarà la volta buona che il team italiano torni vincente?

+ posts