F3 | Jerez test, day 2: ultima giornata nel segno di Beganovic

F3 | Jerez test, day 2: ultima giornata nel segno di Beganovic

7 Ottobre 2023 0 Di Tommaso Pelizza

Dino Beganovic è il pilota più veloce dell’ultima giornata di test a Jerez, con il suo 1:29.900 fatto segnare nella sessione mattutina.

L’ultimo giorno di test a Jerez si conclude nel segno delle Prema, reduci da un ottimo primo giorno con Minì 2° e Beganovic 5° in combinata. Questa volta è Beganovic ad essere davanti a tutti, con un crono di 1:29.900 fatto segnare nella mattinata, davanti al compagno Minì ed a Mari Boya, ancora una volta 3° con la Campos.

Nella sessione pomeridiana svetta Martinius Stenshorne, su Hitech Pulse Eight, con un tempo di 1:31.717, davanti alla Hitech #16 di Luke Browning e la Jenzer di Charlie Wurz.

In foto Martinius Stenshorne, il più veloce del pomeriggio di Test F3 a Jerez
In foto Martinius Stenshorne

Mattino

Rispetto alla prima giornata, il mattino questa volta è più movimentato, con la Prema che scende in pista subito dopo il semaforo verde. Nei primi 10 minuti svetta Oliver Goethe su Campos, il leader del giovedì. Poco dopo, ecco lo squillo di Prema, con Gabriele Minì che spodesta Goethe dalla prima piazza.

Durante la sessione i tempi si abbassano sempre di più, con il muro del 30 che viene superato da Boya, con un 1:29.950 nella prima parte della mattinata. Dopo i primi 45 minuti di sessione, ed un cambio gomme, le Prema tornano davanti con Minì e Beganovic, superando anch’esse il muro del 30, scavalcando Mari Boya che rimane invece ancora 3°.

La sessione si concluderà prematuramente, con una bandiera rossa procurata dall’uscita di pista della Carlin di Voisin. Quella di Voisin sarà la terza interruzione della mattinata, preceduta dalle altre 2 procurate da Browning ed Ugochukwu.

Pomeriggio

Nel pomeriggio si alzano vertiginosamente le temperature della pista, con picchi che raggiungono i 41° d’asfalto.

Il tempo più veloce è di Martinius Stenshorne, con un 1:31.717, tempo più lento di quasi 2 secondi rispetto alla mattinata. Dietro di lui Matias Zagazeta e Max Esterson, che vengono poi scalzati da Charlie Wurz e Luke Browning. Matias e Max scenderanno quindi in quarta e quinta piazza. Pomeriggio di intensa attività per VAR, con Noel Leon e Sophia Floersch che superano addirittura le 50 tornate compiute durante la sessione.

Supera i 50 giri anche per Tommy Smith, l’unico riconfermato tra il trittico VAR schierato per Jerez. A 26 minuti dalla fine arriva l’unica bandiera rossa della sessione, causata dall’uscita di pista della MP Motorsport di Tim Tramnitz. Si riparte dopo 5 minuti, arrivano alcuni miglioramenti, ma la davanti non cambia la situazione. Stenshorne e Browning completano la doppietta Hitech, mentre Wurz, Zagazeta ed Esterson completano la top 5. Sesto posto per Cian Shields, mentre Minì e Beganovic riescono ad occupare la top 10, con il 7° ed il 10° tempo. Prestazione degna di nota anche per il thailandese Trasanapol Inthrapuvasak, di PHM Racing, che fa segnare il 9° tempo della sessione.

La classifica combinata di giornata

+ posts

Amante dei motori e del ciclismo, soprattutto su sterrato e Pietre. La Parigi-Roubaix e la 500 miglia di Indianapolis un mantra