F2 | Feature race GP Arabia Saudita: uno strepitoso Drugovich vince la gara.

F2 | Feature race GP Arabia Saudita: uno strepitoso Drugovich vince la gara.

27 Marzo 2022 0 Di Tommaso Pelizza

La feature race viene vinta dal brasiliano Felipe Drugovich, che rimane in testa dall’inizio alla fine. Sorprendono Daruvala e Hughes mentre Boschung arranca.

Premessa iniziale

Per la feature race di oggi i piloti presenti in griglia saranno 20 invece che 22. Cordeel e Bolukbasi infatti sono dichiarati unfit. Per il belga un brutto incidente nella Sprint Race di ieri, il turco della Charouz invece ha un incidente nelle libere che gli provoca un lieve trauma cranico e conseguentemente lo mette fuorigioco già prima delle qualifiche.

La partenza (abbastanza strana)

La partenza è un po’ fuori dall’ordinario, infatti un problema al semaforo costringe i piloti ad un secondo giro di allineamento. Accadde una cosa simile durante il Gp d’Europa del 1999 in Formula 1.

Drugovich domina e vince la gara. Weekend molto positivo per la Prema che conclude con Daruvala sul podio ed un sesto posto di Dennis Hauger.
Finalmente si parte. Drugovich prova a prendere il largo fin dalle prime battute, ma Verschoor gli da subito filo da torcere rimanendo sempre attaccato al suo diffusore.

Drugovich domina e vince la gara. Weekend molto positivo per la Prema che conclude con Daruvala sul podio ed un sesto posto di Dennis Hauger.
Inquadratura sui piloti subito dopo lo spegnimento dei semafori

Spunto non ottimale per Boschung, che viene passato quasi subito da Iwasa e Lawson. Lo passa anche Vips e questo sorpasso lo fa sprofondare in settima posizione. Per lo svizzero arriva poi una penalità di 5 secondi per superamento dei track limits che gli pone davanti una salita sempre più ripida.

Valzer delle soste e seconda parte di gara

Al 5° giro inizia il valzer delle soste, apre le danze l’indiano Daruvala rientra per il cambio gomme. Alla sesta tornata rientrano anche Armstrong e Drugovich, Verschoor deve quindi spingere per cercare di mantenersi davanti al Brasiliano dopo la propria sosta.
Al 7° giro si ritira un incolpevole Pourchaire che conclude un weekend sfortunatissimo nel peggiore dei modi a causa di un problema alla trasmissione.

Drugovich domina e vince la gara. Weekend molto positivo per la Prema che conclude con Daruvala sul podio ed un sesto posto di Dennis Hauger.
Nel frattempo si ferma anche Verschoor, che rientra dietro a Drugovich di poco, l’olandese ha l’opportunità di attaccare, ma Felipe si distacca subito. Al 10° giro si ritira anche il leader del campionato Liam Lawson; ruota non fissata per il neozelandese che conclude la sua gara in pitlane.
Drugovich domina e vince la gara. Weekend molto positivo per la Prema che conclude con Daruvala sul podio ed un sesto posto di Dennis Hauger.
Alla tredicesima tornata Iwasa passa Jake Hughes. Si arriva poi al 15° giro e i seguenti piloti devono ancora fermarsi ai box:

Al 17° giro Jack Doohan sorpassa Novalak guadagnandosi la seconda posizione (entrambi si devono ancora fermare). Il leader della gara Dennis Hauger, Logan Sargeant e proprio lo stesso Doohan allungano ulteriormente il proprio stint, la loro strategia è abbastanza borderline ma potrebbe ripagare nelle ultime battute di gara.
Alla fine del 21° giro si ferma Sargeant, nel giro successivo rientra Hauger che rientra in ottava posizione dietro a Marcus Armstrong e Jake Hughes, nel rientrare in pista però perde tempo a causa di un grosso bloccaggio all’uscita della pitlane che gli provoca lo spiattellamento della gomma.

Drugovich domina e vince la gara. Weekend molto positivo per la Prema che conclude con Daruvala sul podio ed un sesto posto di Dennis Hauger.
Lo spiattellamento di Hauger

Doohan prosegue per poi rientrare al 23° giro e uscire in ottava posizione indietro di 3 piazze rispetto al campione della Formula 3 in carica. La strategia dell’australiano non ha quindi ripagato.
Negli ultimi 4 giri si accende una bagarre per le ultime posizioni disponibili per la zona punti tra Doohan, Vips e Fittipaldi; l’australiano si sbarazza subito di un Vips che fa molta fatica e che si deve difendere da Fittipaldi, che ha un passo gara molto più costante e veloce rispetto al finlandese. Là davanti un Jake Hughes davvero sorprendente cerca di avvicinarsi a Daruvala per provare a guadagnare il podio, ma l’indiano si allontana sempre di più spegnendo le speranze del pilota VAR.

Resoconto finale

Felipe Drugovich vince una gara dominata, alle sue spalle Verschoor e Daruvala completano il podio.
Ecco la top 10 finale:

Con questa vittoria Drugovich guadagna la leadership del campionato anche grazie allo sfortunato ritiro di Lawson. Secondo podio per Richard Verschoor dopo quello ottenuto con la vittoria nella sprint race del Bahrain. Weekend molto positivo per la Prema che conclude con Daruvala sul podio e con un Hauger a pochi centimetri da un piazzamento in top 5, sorprende Jake Hughes su VAR che conclude in quarta posizione. Delude invece Boschung che con una prestazione non proprio al top sprofonda fuori dalla zona punti.
+ posts