Alonso scherza sul duello con Hamilton: “Tenerlo dietro è stato facile!”

Alonso scherza sul duello con Hamilton: “Tenerlo dietro è stato facile!”

30 Maggio 2022 0 Di Tommaso Pelizza

Il pluricampione del mondo spagnolo ha parlato del duello avuto con Lewis Hamilton durante il Gran Premio di Montecarlo, spiegando anche il perché abbia girato molto più lentamente rispetto al pilota inglese.

Nel corso dell’ultima parte di gara, Fernando Alonso si trovava in battaglia con Lewis Hamilton per la 7a posizione. L’asturiano sembrava molto più lento dell’inglese, che ha tentato più volte di sorpassarlo, ma Fernando, con un’ottima difesa, non è stato “scalfito” da nessuno di essi.
Ma perché Fernando stava andando così tanto piano? Beh, la motivazione è legata all’usura degli pneumatici; infatti, il pilota dell’Alpine, ha iniziato a rallentare intenzionalmente per preservare lo stato delle sue gomme fino alla fine della gara, invece che provare a colmare il gap con i piloti davanti.

Il suo aiuto verso Ocon

Durante l’intervista avuta con RacingNews365, Alonso ha parlato anche del tentativo di aiutare il suo compagno di squadra Esteban Ocon, dopo la penalità che è stata inflitta al francese dagli steward, per un contatto avuto proprio con Hamilton nella prima parte di gara.

Prima di tutto, non ho mai avuto l’impressione che quel set di gomme fosse durato per tutti i 33 giri della gara. Avevamo solo due scelte: o mettere le Hard fin dall’inizio, o fare una sosta e montare le medie.

Abbiamo scelto la via delle medie, ma la sua durata si è rivelata molto più bassa rispetto a 33 giri, quindi ho dovuto iniziare a gestirle. Ho rallentato per 15 giri, e appena ho saputo della penalità di Esteban, ho iniziato a spingere negli ultimi 15″.

Tenere dietro Hamilton? Una passeggiata!

L’obiettivo di Lewis era quello di cercare di prendere i primi 5 davanti (George Russell incluso), ma quando il gap da essi è arrivato a 30 secondi, Hamilton si trovava proprio dietro ad Alonso. A quel punto, un Hamilton abbastanza scontento, si è aperto in radio chiedendo al team perché Fernando stesse procedendo così lentamente.

Durante l’intervista, questo momento è stato menzionato a Fernando, che di tutta risposta ed in tono scherzoso ha detto: “Non è di sicuro un problema mio”

Quando gli è stato domandato quanta difficoltà richiede il tenere dietro uno come Hamilton, Fernando ha risposto: “Non è stato difficile, anzi, è stato molto facile!”

+ posts