Domenicali insiste: si lotterà per avere 23 gare nel 2021. E per i tifosi…

Domenicali insiste: si lotterà per avere 23 gare nel 2021. E per i tifosi…

28 Febbraio 2021 0 Di Nicola Cobucci
Tempo di lettura: 2 Minuti

La Formula 1 è fiduciosa: riuscirà a portare avanti un calendario record di 23 gare nel 2021, nonostante la pandemia in corso.

Il campionato ha dovuto rivedere pesantemente il programma 2020 proposto, annullando 13 eventi, tenendo due round in tre località e introducendo sedi nuove o di ritorno. Avendo inizialmente mirato a un calendario di 15-18 gare, la Formula 1 alla fine ha completato un programma di 17 round, che si è svolto interamente in Europa e in Medio Oriente. In seguito è stato rilasciato un elenco provvisorio per 2021 che comprendeva 23 eventi.

L’apertura programmata in Australia è già stata posticipata da marzo a novembre, a causa delle restrizioni dell’isola. Il round cinese – programmato a  metà aprile – è stato cancellato, spingendo il ritorno di Imola e puntando sulla continuità di Portimao.

Albert Park

I proprietari di Formula 1 Liberty Media hanno pubblicato recentemente i risultati finanziari dell’intero anno per il 2020, registrando perdite record.

Gli eventi esistenti hanno rinegoziato contratti una tantum, a causa della mancanza di spettatori, mentre i round di sostituzione hanno generato entrate limitate.

Le parole di Stefano Domenicali

Intervenendo in una teleconferenza, il nuovo CEO di Formula 1 Stefano Domenicali ha sottolineato che tutti i promotori esistenti hanno espresso fiducia e che i loro eventi andranno avanti come previsto nel 2021.

“Affronteremo la sfida della pandemia, ma siamo soddisfatti di come abbiamo già lavorato con i nostri partner”, ha affermato.

“Siamo stati in grado di riprogrammare l’Australia nel corso dell’anno e abbiamo annunciato il ritorno di Imola e Portimao. Tutte le conversazioni con i promotori sono state positive dall’inizio dell’anno e ognuno di loro ha chiarito che gli eventi dovrebbero andare avanti come programmato.”

Stefano Domenicali, CEO F1

Domenicali ha anche espresso la speranza che gli spettatori possano tornare nel 2021. “Ci piacerebbe dare il benvenuto ai fan in pista e lavoreremo con l’organizzazione e i governi locali su questo approccio. Siamo anche grati per gli sforzi compiuti dal governo per consentire alla Formula 1 di continuare a viaggiare durante un periodo di quarantena globale. La nostra procedura di sicurezza estremamente robusta ha dimostrato che possiamo viaggiare e gareggiare in sicurezza.”

La stagione 2021 della Formula 1 inizierà in Bahrain il 28 marzo e si concluderà ad Abu Dhabi il 12 dicembre. Vedrà il ritorno dei Paesi Bassi dopo un’assenza di 36 anni e il debutto dell’Arabia Saudita.

Il calendario

28 marzo – GP del Bahrain
18 aprile – GP dell’Emilia Romagna
2 maggio – GP del Portogallo
9 maggio – GP di Spagna
23 maggio – GP di Monaco
6 giugno – GP dell’Azerbaijan
13 giugno – GP del Canada
27 giugno – GP di Francia
4 luglio – GP d’Austria
18 luglio – Gran Bretagna GP
1 agosto – GP di Ungheria
29 agosto – GP del Belgio
5 settembre – GP di Olanda
12 settembre – GP di Italia
26 settembre – GP di Russia
3 ottobre – GP di Singapore
10 ottobre – GP del Giappone
24 ottobre – GP degli Stati Uniti
31 ottobre – GP di Città del Messico
7 novembre – GP di San Paolo
21 novembre – GP d’Australia
5 dicembre – GP dell’Arabia Saudita
12 dicembre – GP di Abu Dhabi

+ posts