Mercedes – Red Bull: continua la telenovela. Horner rilancia: “tutta una montatura!”

Mercedes – Red Bull: continua la telenovela. Horner rilancia: “tutta una montatura!”

25 Marzo 2021 0 Di Giacomo Gagliarducci

A poche ore dall’inizio del campionato Mercedes e Red Bull continuano il loro “ping pong” delle dichiarazioni. Stavolta parla Horner

Mancano meno di due giorni all’inizio effettivo del campionato 2021 di Formula 1 che si aprirà con le prime FP1 della stagione nella mattinata di venerdì. Anche nelle ultime ore prima dell’inizio dei giochi continua la telenovela che ormai da settimane vede coinvolte Mercedes e Red Bull. E’ infatti dalla conclusione dei test che i vertici della scuderia tedesca continuano a rilasciare dichiarazioni considerando la Red Bull come favorita per il mondiale. Dal canto loro dalla scuderia di Milton Keynes sono convinti che quello della Mercedes sia un gigantesco bluff.

Durante i test in Bahrain, infatti, la Red Bull è apparsa decisamente “in palla” mostrando una vettura con grande stabilità e ottima velocità di punta. Viceversa la Mercedes è apparsa in difficoltà, fin troppo secondo i propri avversari, scendendo in pista con una monoposto poco stabile e un motore ovviamente non spinto al massimo. In particolare è stato proprio Lewis Hamilton a soffrire maggiormente alla guida della nuova vettura che non si è dimostrata il massimo nemmeno sul fronte affidabilità.

Proprio l’affidabilità sembra invece essere uno degli innumerevoli punti di forza della nuova RB16B che monta il miglior motore prodotto da Honda finora, persino più potente di quello Mercedes dello scorso anno. I vertici Red Bull, Max Verstappen compreso, ripongono indubbiamente grande fiducia nelle possibilità di questa monoposto ma non vogliono essere etichettati come “il team da battere”.

Qualche settimana fa Helmut Marko aveva dichiarato che il GAP con le frecce d’argento è ai minimi dal 2014. Durante il terzo giorno dei test Verstappen ha fatto segnare il giro più veloce del weekend in 1:28.960, circa un secondo più veloce del crono di Hamilton. A meno che la Mercedes abbia seguito le orme Ferrari del 2020 compiendo un tonfo gigantesco, sembra impossibile che il team campione del mondo degli ultimi 7 anni abbia davvero un’auto così scadente.

Nelle ultime ore anche Horner, team principal Red Bull, ha fatto sentire la propria voce ribadendo che la Mercedes è ancora la scuderia da battere:

Non si può negare che i test in Bahrain possano lasciar pensare che abbiamo la possibilità di porre fine al dominio della Mercedes in F1. Tuttavia abbiamo avuto una riunione con la squadra dopo il test ed è giusto dire che siamo un po’ cauti sull’argomento, non possiamo sottovalutare le dimensioni della sfida che ci aspetta

Horner è convinto che sia tutta una colossale montatura della Mercedes per spostare i riflettori dalla casa tedesca:

Ovviamente, la Mercedes sta cercando di spostare i riflettori lontano da se stessa, il che fa tutto parte del gioco. La realtà è che sono i sette volte campioni del mondo in carica e sta a noi colmare il divario e combattere. Sappiamo che non hanno vinto per errore negli ultimi sette anni. Sono una squadra di classe e di qualità che sarà motivata a continuare forte

Manca ormai davvero poco alle prime qualifiche della stagione che avranno luogo sabato 27 alle ore 16 ora italiana. Saranno proprio le qualfiche, ancora più delle tre prove libere, a fornire davvero i primi dati certi sulle vetture. C’è solo una certezza però: la telenovela Mercedes – Red Bull sarà uno dei pilastri portanti della nuova stagione di drive to survive. Su questo potete contarci!

+ posts

17 anni. Seguo la F1 dal 2015, la F2 dal 2019. Tifo RedBull ma amo la Formula 1 nella sua interezza. Circuito preferito? Interlagos.
#racingforantoine